Carolinensiel

Carolinensiel
frazione
Carolinensiel – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Lower Saxony.svg Bassa Sassonia
DistrettoNon presente
CircondarioWittmund
ComuneWittmund
Territorio
Coordinate53°42′N 7°48′E / 53.7°N 7.8°E53.7; 7.8 (Carolinensiel)Coordinate: 53°42′N 7°48′E / 53.7°N 7.8°E53.7; 7.8 (Carolinensiel)
Altitudinem s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale26409
Prefisso04464
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Carolinensiel
Carolinensiel

Carolinensiel è un sobborgo di Wittmund, comune tedesco e capoluogo del circondario (Landkreis) omonimo nella regione della Frisia Orientale (Ostfriesland), in Bassa Sassonia (Niedersachsen, Germania nord-occidentale).

Carolinensiel (2012)
Georg Albrecht della Frisia Orientale (16901734), fondatore di Carolinensiel

La località, che prende il nome dalla principessa Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach, moglie del fondatore Georg Albrecht della Frisia Orientale (16901734), è un villaggio di pescatori, che si trova lungo il corso del fiume Harle, che qualche chilometro più a nord si getta nel Mare del Nord.

Geografia fisicaModifica

CollocazioneModifica

La località si trova 13 km a nord di Wittmund[1] e pochi km a sud dal porto di Harlesiel, altro sobborgo di Wittmund e punto di partenza per i traghetti diretti all'isola di Wangerooge.

EtimologiaModifica

Se la prima parte del nome “Carolinensiel” fa riferimento – come detto – alla dalla principessa Sofia Carolina di Brandeburgo-Kulmbach, la seconda parte –siel è un suffisso molto diffuso nei toponimi della Frisia Orientale e significa all'incirca “chiusa”, “canale di scolo”.

StoriaModifica

La località venne fondata nel 1729/30 da Georg Albrecht della Frisia Orientale.[2]

A partire dal 1804, la località divenne un popolare luogo di villeggiatura assieme all'isola di Wangerooge, isola che è stata collegata alla terraferma da traghetti in partenza da Carolinensiel fino agli anni cinquanta, ovvero fino a quando qualche chilometro più a nord venne costruito il porto di Harlesiel.

EconomiaModifica

TurismoModifica

Da vedere, tra l'altro, il mulino a vento e il Deutsches Sielhafenmuseum, museo dedicato alla marineria locale (dove sono esposte scialuppe da salvataggio, un'abitazione del 1840, la casa di un capitano, ecc.).

NoteModifica

  1. ^ cfr. p. es. Via Michelin.it - Strade: Wittmund - Carolinensiel
  2. ^ cfr. p. es. Copia archiviata, su harlesiel.de. URL consultato il 28 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2009).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN243488440 · GND (DE4140812-3
  Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania