Apri il menu principale

Coordinate: 45°30′37.64″N 9°06′05.09″E / 45.510456°N 9.101413°E45.510456; 9.101413

Cascina Merlata è un quartiere di Milano adiacente al sito espositivo di Expo 2015 confinante con i quartieri di Milano: Roserio, Gallaratese e Musocco, nonché con il comune di Pero. Il nome del quartiere trae origine dall'antico Bosco della Merlata e dall'omonimo torrente Merlata.

Indice

CaratteristicheModifica

 
Il Villaggio Expo a maggio 2016

L'area interessata si estende su una superficie di circa 900 000  sulla quale è prevista la realizzazione di un grande parco urbano di 250 000 , un plesso scolastico di 12 000 , un centro commerciale di 60 000 , oltre alle abitazioni suddivise in più lotti (52 500  di housing sociale; 127 000  convenzionata; 143 500  edilizia libera).

Villaggio ExpoModifica

Il Villaggio Expo, progettato da EuroMilano nell'ambito del piano di riqualificazione dell’area di Cascina Merlata, è composto da 7 torri residenziali progettate dagli architetti Cino Zucchi, C+S Associati, MCA di Mario Cucinella Architects, Teknoarch, B22 e Pura.[1] I lavori, iniziati a giugno 2013, si sono conclusi a marzo 2015. Essi sono stati destinati, durante Expo 2015, all'accoglienza dei rappresentanti delle delegazioni internazionali e degli staff dei Paesi partecipanti all'Esposizione Universale. Al termine dell’Esposizione Universale, da luglio 2016, accanto alle prime 7 torri destinate al Villaggio Expo, saranno realizzati altri 4 edifici con 293 alloggi.[2] A opera conclusa sarà il più grande insediamento di social housing in Italia con un totale di 690 alloggi e il primo quartiere interamente ad emissioni zero.[3]

Infrastrutture e collegamentiModifica

Cascina Merlata si colloca nella zona nord-ovest di Milano, al confine con il quartiere Gallaratese e i comuni di Pero e Rho. Il quartiere è raggiungibile con la metropolitana dalle stazioni Molino Dorino e San Leonardo della linea M1 ed è servito dalle autostrade A4 e A8. È inoltre collegato al polo fieristico di Rho-Pero attraverso un ponte pedonale e da settembre 2017 il quartiere è attraversato dalla linea 35, che collega Borgo Porretta alla fermata Molino Dorino della linea M1 della metropolitana.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica