Apri il menu principale

Caterina Pigorini Beri

scrittrice italiana
Caterina Pigorini Beri

Caterina Pigorini Beri (Fontanellato, 24 settembre 1845Roma, 26 marzo 1924) è stata una scrittrice italiana.

BiografiaModifica

Sorella dell'illustre paletnologo Luigi Pigorini, figlia del dottor Luciano, medico condotto della cittadina di Fontanellato dove condusse i suoi studi da autodidatta, Caterina ebbe la guida del professor Luigi Caggiati, medico e letterato, e del conte Jacopo Sanvitale.

Dopo aver insegnato a Parma nelle scuole femminili di San Paolo, si affermò come folklorista con una serie di scritti frutto di un viaggio in Calabria, che apparvero sulla «Nuova Antologia» e che formarono dieci anni dopo la loro uscita il volume In Calabria.

L'attività di insegnante ed educatrice le aveva assicurato notorietà e stima, tanto che l'allora ministro della Pubblica Istruzione Cesare Correnti la nominò direttrice della Regia Scuola normale e del Convitto Femminile di Camerino.

Nella città marchigiana Caterina si sposò con il sindaco, l'avvocato Antonio Beri.

La permanenza nelle Marche fu proficua perché le fece scrivere quei bozzetti che prima arricchirono le pagine della Nuova Antologia e poi diedero corpo al volume Costumi e superstizioni dell'Appennino Marchigiano, opera forte e schietta, universalmente apprezzata.

Ebbe amicizia con molti personaggi illustri fra cui Giuseppe Verdi, Giosuè Carducci, Alinda Bonacci Brunamonti.

Morì a Roma il 26 marzo 1924 dopo una lunga malattia che l'aveva colpita nel 1915.

OpereModifica

Si fornisce qui (dal saggio di Luigi M. Reale 2003) il repertorio cronologico degli scritti a stampa di C. Pigorini Beri, osservando che, come sempre accade per compilazioni analoghe, la completezza è del tutto virtuale. Dei volumi e degli opuscoli si dà (quando possibile) la paginazione complessiva; degli scritti pubblicati in opere collettanee o in giornali e periodici si forniscono (sempre che sia stato possibile) gli estremi delle rispettive pagine.

«AAE» = «Archivio per l'Antropologia e la Etnologia», organo della Società Italiana di Antropologia, Etnologia e Psicologia comparata pubblicato dal dott. Paolo Mantegazza, Firenze, Tip. di Salvadore Landi.

«ASTP» = «Archivio per lo Studio delle Tradizioni Popolari», rivista trimestrale diretta da G. Pitrè e S. Salomone-Marino, Palermo, Luigi Pedone Lauriel editore.

«NA» = «Nuova Antologia» [cfr. Indici per Autori e per Materie della Nuova Antologia dal 1866 al 1930, a cura di Lodovico Barbieri, Roma, La Nuova Antologia, 1934; rist. anast. Le Monnier, Firenze 1988 (Quaderni della “Nuova Antologia”, xxxi)].

  • Sulla educazione della donna. Lettere, Parma, Tip. Rossi Ubaldi, 1865, pp. 40.
  • Il dritto mezzo. Osservazioni pratiche sulla donna, Parma, Tip. Rossi Ubaldi, 1867, pp. 138.
  • Cenni biografici del Conte Jacopo Sanvitale, Parma, Tip. Rossi Ubaldi, 1867, pp. 72.
  • Sulla tomba della Contessa Alberta Sanvitale. Opuscolo premiato con menzione onorevole alla Esposizione Femminile di Firenze del 1871, Parma, Tip. Rossi Ubaldi, 1868.
  • Il libro dell'operaia, Milano, V. Maisner e Compagnia editori, 1870, pp. 168.
  • L'educazione moderna, Milano, Treves, 1871.
  • Cristoforo Mazzaroli (scultore di Salsomaggiore). Lettera a Giulio Monteverde, Parma, Tip. della Gazzetta di Parma, 1871, pp. 40.
  • I canti popolari marchigiani, in «NA», xi (1876), vol. 32, fasc. 5, pp. 26-50.
  • Nozze nell'Appennino marchigiano. Schizzo di costumi, in «NA», xiv (1879), vol. 44, fasc. 8, pp. 693-712.
  • Credenze e usi nell'Appennino marchigiano, in «NA», xiv (1879), vol. 46, fasc. 15, pp. 465-496.
  • La mietitura nell'Appennino marchigiano. Schizzo di costumi, in «NA», xv (1880), vol. 50, fasc. 6, pp. 347-366; rist. in «Picenum», ix (1912), 5, pp. 155 sgg.
  • Le cantafavole nell'Appennino marchigiano, in «NA», xv (1880), vol. 52, fasc. 13, pp. 36-54.
  • Le nostre mamme, in «Fanfulla della Domenica», 4 aprile 1880.
  • Le scampanate nell'Appennino marchigiano. Schizzo di costumi, in «NA», xvi (1881), vol. 55, fasc. 2, pp. 239-256.
  • I proverbi e i modi proverbiali nell'Appennino marchigiano, in «NA», xvi (1881), vol. 57, fasc. 10, pp. 265-290.
  • La vendemmia nell'Appennino marchigiano, in «NA», xvi (1881), vol. 60, fasc. 21, pp. 60-81.
  • Il paese dove si nasce. Dal mio album, Camerino, Tip. Savini, 1881, pp. 7.
  • Similia similibus. Novella, in «NA», xvii (1882), vol. 63, fasc. 10, pp. 294-305.
  • Amici e rivali. Racconto vero, in «NA», xvii (1882), vol. 65, fasc. 18, pp. 292-328.
  • Colchico. Margherite. Alla Sposa, "Per nozze Maraini-Campagnani", Camerino, Tip. Savini, 1882, pp. 6.
  • In provincia. Romanzo [di ambiente camerinese], Milano, Brigola, 1883 ("Romanzi originali italiani", 7), pp. 232.
  • La vigilia di Natale nell'Appennino marchigiano. Schizzo di costumi, in «NA», xviii (1883), vol. 67, fasc. 1, pp. 117-138.
  • La Cenerentola a Parma e a Camerino, in «ASTP», II (1883), pp. 45-58; rist. nel Florilegio delle novelline popolari, per cura di A. De Gubernatis, pp. 29-41.
  • In Calabria. I. Passeggiate, in «NA», xviii (1883), vol. 70, fasc. 13, pp. 62-75; II. Fra gli Albanesi, ivi, fasc. 16, pp. 695-716; III. Sila, ivi, vol. 71, fasc. 17, pp. 96-125; IV. Stregonerie, ivi, vol. 72, fasc. 21, pp. 33-60; V. Fra i due mari, ivi, fasc. 23, pp. 493-523; VI. Dal Jonio al Tirreno, ivi, xix (1884), vol. 73, fasc. 1, pp. 24-46 [poi riuniti in volume nel 1892].
  • La festa del villaggio. Vecchie usanze, in «NA», xix (1884), vol. 75, fasc. 9, pp. 94-104.
  • L'Istituto Nazionale per le figlie dei militari all'Esposizione di Torino, in «NA», xix (1884), vol. 77, fasc. 19, pp. 468-485.
  • Le donne italiane all'Esposizione Nazionale di Torino, in «NA», xix (1884), vol. 78, fasc. 21, pp. 257-272.
  • Il 'riso' nelle solennità marchigiane, in «ASTP», III (1884), pp. 107-112.
  • Un battesimo principesco nella fine del secolo XVII, in «NA», xx (1885), vol. 79, fasc. 3, pp. 668-693.
  • Dalla culla alla tomba. Schizzo di costumi, in «NA», xx (1885), vol. 84, fasc. 23, pp. 446-474.
  • La permuta di un ducato nel sec. XVI: memoria, "Per nozze Maralli-Feliciangeli", Camerino, Tip. Savini, 1886, pp. 20.
  • La scappata della sposa. Usi nuziali in Canossa, «Rivista Contemporanea», I (1888), fasc. 1; riprodotto in «ASTP», VII (1888), pp. 69-72.
  • I tatuaggi sacri ed erotici della Santa Casa di Loreto, «Illustrazione Italiana», xv (1888), 51 (9 dicembre), pp. 415 e pp. 418-419.
  • La sixième fille de Marie-Thérèse, in «Revue Internationale», tome XVIII (1888), pp. 569-588 e pp. 689-707.
  • Costumi e superstizioni dell'Appennino Marchigiano, Città di Castello, S. Lapi Tip. Editore, 1889, pp. xvi-304, 12 tavv. fuori testo; rist. Costumi e superstizioni dell'Appennino Marchigiano, commento e note al testo di Mario Polia, Ascoli Piceno, Lìbrati, 2010.
  • Sulla montagna. Racconto, in «NA», xxiv, vol. 105, fasc. 11, pp. 504-509; fasc. 12, pp. 709-728; vol. 106, fasc. 13, pp. 80-101.
  • Banchetti politici nei secoli XIV e XVI, in «NA», xxii (1890), vol. 114, fasc. 22, pp. 321-341.
  • Una falsa vocazione. Novella, in «NA», xxv (1890), vol. 113, fasc. 17, pp. 117-133; fasc. 18, pp. 311-331.
  • Le superstizioni e i pregiudizii delle Marche appennine. Per rispondere all'inchiesta della Società Antropologica Italiana. (Memoria presentata dalla Società Italiana d'Antropologia), in «AAE», XX (1890), 1, pp. 17-59 [datato “Camerino, dicembre 1889”].
  • Giacomo Leopardi, Poesie e prose, scelte e annotate per le giovanette, Firenze, Le Monnier, 1890.
  • Una separazione. Novella, in «NA», xxvi (1891), vol. 117, fasc. 10, pp. 308-336.
  • Aristide Gabelli. Reminiscenze, in «La Favilla», Perugia, xv (1891), 5-6, pp. 171-178.
  • In Calabria. (Il vallone di Rovito. Gli Albanesi. Sila. Stregoneria tra i 2 mari. Dall'Jonio al Tirreno), Torino, Casanova, 1892, pp. xi-224 [rist. con il tit. Quell'estate in Calabria, a cura di Franco Taverniti, Chiaravalle Centrale, EffeEmme, 1976].
  • La Corte di Parma nel secolo XVIII, in «NA», xxvii (1892), vol. 123, fasc. 9, pp. 264-294.
  • Messa novella. Storia quasi vera, in «NA», xxvii (1892), vol. 124, fasc. 13, pp. 89-104.
  • Conferenza, Parma, Tip. Luigi Battei, 1892.
  • Le buone maniere. Libro per tutti, Torino, F. Casanova, 1893, pp. xv-222.
  • Tra Papa e Imperatore. Nepotismo politico del secolo XVI, in «NA», xxviii (1893), vol. 129, fasc. 10, pp. 271-289.
  • Eva. Da un album di fogli spiccati, "Per nozze Martini-Benzoni", Camerino, Tip. Savini, 1893, pp. 32.
  • I nostri confini. Dagli Slavi ai Valdesi, in «NA», xxix (1894), vol. 138, fasc. 21, pp. 44-80; fasc. 23, pp. 539-561.
  • Le nostre mamme, "Per nozze Francesco Craja-Giannina Angelucci", Camerino, Tip. Savini, 1894 (estratto dal «Fanfulla della Domenica», 4 aprile 1880).
  • Carità civile. La Sacra Famiglia, in «NA», xxxiii (1898), vol. 160, fasc. 637, pp. 28-42.
  • Caterina da Siena e il suo tempo, in «NA», xxxv (1900), vol. 171, fasc. 681, pp. 122-137.
  • Santa Caterina da Siena, Firenze, Barbèra, 1900; pp. 216.
  • Maria Luigia a Parma. A proposito d'una corrispondenza intima di Maria Luigia col suo Primo Ministro, in «NA», xxxvi (1901), vol. 171, fasc. 702, pp. 347-370.
  • Di alcuni pensieri politici di una Regina (Carmen Sylva), in «NA», xxxvi (1901), vol. 180, fasc. 718, pp. 323-328.
  • A Stupinigi, in «NA», xxxvi (1901), vol. 180, fasc. 720, pp. 649-653.
  • Loreta la filatrice. Novella, in «NA», xxxviii (1903), vol. 189, fasc. 755, pp. 416-430.
  • Attraverso gli educandati femminili, in «NA», xxxix (1904), vol. 195, fasc. 778, pp. 296-305.
  • Una perquisizione nel 1849, in «NA», xl (1905), vol. 201, fasc. 804, pp. 636-652.
  • La leggenda e il tesoro della S. Casa di Loreto, in «Rivista marchigiana illustrata», Roma, 1906, 1-2, pp. 33-36; 3, pp. 73-76.
  • Stefano Türr. Ricordi politici, in «NA», xliii (1908), vol. 219, fasc. 874, pp. 297-305 ([1]).
  • Il Palio di Asti(Piemonte ignorato), in «NA», xliv (1909), vol. 223, fasc. 890, pp. 245-256.
  • Una lettera autografa di G. B. Niccolini sull'«Arnaldo da Brescia» [lettera all'abate Pietro Zambelli di Brescia, 2 gen. 1842], in «NA», xliv (1909), vol. 227, fasc. 905, pp. 70-74.
  • Maria Alinda Bonacci Brunamonti. Reminiscenze, in «NA», xliv (1909), vol. 147, fasc. 907, pp. 473-484.
  • Di un singolare uso nuziale nel patrimonio matildico, "Per Nozze Mazzoni-Zoraldi", Città di Castello, Lapi, 1911, pp. 12.
  • Costumi, miti, superstizioni popolari, in «NA», xlvii (1912), vol. 246, fasc. 981, pp. 23-41.
  • Notizia letteraria: "Patria italiana" di Isidoro Del Lungo, in «NA», xlviii (1913), vol. 248, fasc. 989, pp. 122-124.
  • Verdi intimo, in «NA», xlviii (1913), vol. 251, fasc. 1004, pp. 543-560.
  • Giulio Monteverde e la Madonna di Bistagno, in «NA», l (1915), vol. 260, p. 82.

BibliografiaModifica

  • M. Bandini Buti, Pigorini Beri, Caterina, in Poetesse e Scrittrici, Roma, Istituto Editoriale Italiano, 1942, vol. II, pp. 139-140.
  • R. Corso, Pigorini Beri, Caterina, in Enciclopedia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da E. Treccani, vol. xxvii, 1935, p. 270.
  • A. De Gubernatis, Pigorini Beri, Caterina, in Dizionario biografico degli scrittori contemporanei, Firenze, Le Monnier, 1879, p. 821.
  • A. De Gubernatis, Pigorini Beri, Caterina, in Dictionnaire international des Écrivains du monde latin, Rome, Chez l'Auteur, Firenze, Tip. Fiorentina, 1905, p. 1153.
  • G. Francescatti, Letteratura "popolare" e "carattere" italiano: C. Pigorini Beri (1845-1924), tesi di laurea inedita, relat. S. Lanaro, Università di Padova, anno accademico 1980-81.
  • S. Lanaro, Nazione e Lavoro. Saggio sulla cultura borghese in Italia 1870-1925, Venezia, Marsilio, 1979, pp. 117-119.
  • S. Lanaro, Il Plutarco italiano: l'istruzione del "popolo" dopo l'Unità, in Storia d'Italia: "Annali", 4. Intellettuali e potere, a c. di C. Vivanti, Torino, Einaudi, 1981, p. 577, nota 1.
  • M. Montanari, C. Pigorini Beri, in «Aurea Parma», settembre-ottobre 1924.
  • M. Montanari, C. Pigorini Beri nelle lettere dei suoi grandi amici, in «Aurea Parma», maggio-giugno 1925.
  • C. Pariset, C.Pigorini Beri, in «Archivio Storico per le Provincie Parmensi», xxv (1925).
  • C. Pariset, C. Pigorini Beri folklorista, in «Folklore italiano», I (1925), pp. 236-250.
  • L. M. Reale, M. A. Bonacci Brunamonti, il dialetto, le tradizioni popolari, la "Flora Umbra" (con appendice di testi e glossario), estratto da «Contributi di Filologia dell'Italia Mediana», XI (1997) - XII (1998).
  • Teresa Bertilotti, Le "sdegnosette che masticano Dante", in «Parole Chiave», 26, 2001, pp. 281-296 ([2][collegamento interrotto], file DOC).
  • Luigi M. Reale, Voci di glossario da «Costumi e superstizioni dell'Appennino Marchigiano» di Caterina Pigorini Beri, in «Contributi di filologia dell'Italia mediana», 26 (2012), pp. 181-243; pp. 299-302 [cfr. Banca Dati Nuovo Rinascimento ([3], file PDF), a cura di Danilo Romei, 2003].

Riferimenti in rete

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN225254734 · ISNI (EN0000 0003 6386 5485 · SBN IT\ICCU\SBLV\164265 · LCCN (ENn93120541 · BNF (FRcb14425554b (data) · BAV ADV11608827 · WorldCat Identities (ENn93-120541