Apri il menu principale
Caterina di York

Caterina di York (Eltham Palace, 14 agosto 1479Tiverton, 15 novembre 1527) fu la nona nata, e la sesta figlia del re Edoardo IV d'Inghilterra e di sua moglie, Elisabetta Woodville. Fu sorella del re Edoardo V, nipote del re Riccardo III e cognata del re Enrico VII.

VitaModifica

Nacque il 14 agosto 1479 dal re Edoardo IV d'Inghilterra e da sua moglie, Elisabetta Woodville. Suo padre, quando aveva meno di un mese, avviò trattative per il suo futuro matrimonio con Giovanni di Trastámara, figlio di Ferdinando II d'Aragona e di Isabella I di Castiglia. Un primo accordo era stato già siglato, ma le trattative erano ancora in corso quando Edoardo morì, il 9 aprile 1483 e le nozze non avvennero mai[1].

A Edoardo IV successe il giovane figlio Edoardo V d'Inghilterra, presto spodestato dallo zio Riccardo III d'Inghilterra e rinchiuso nella Torre di Londra insieme ad un altro suo fratello, Riccardo. Riccardo III rimase quindi ucciso nella battaglia di Bosworth e il trono passò al giovane Enrico Tudor, ultimo esponente della casa di Lancaster che aveva sposato la sorella di Caterina, Elisabetta di York, ponendo fine alla guerra delle due rose, e che divenne re con il nome di Enrico VII d'Inghilterra.

Il re avviò delle trattative matrimoniali con il re Giacomo III di Scozia: in base ad un accordo firmato nel novembre del 1487 Elisabetta Woodville, vedova di Edoardo IV, avrebbe sposato il re di Scozia, Caterina avrebbe sposato James Stuart, duca di Ross, e un'altra delle sue sorelle avrebbe sposato l'erede al trono Giacomo. In seguito alla morte del re di Scozia nella battaglia di Sauchieburn l'anno seguente, tuttavia, neanche queste trattative giunsero a conclusione.

Nell'ottobre del 1495 Caterina sposò William Courtenay, I conte di Devon (1475 - 9 giugno 1511). Dal matrimonio nacquero i seguenti figli:

Nel 1504 William Courtenay venne accusato di essere implicato nella cospirazione di Edmund de la Pole, III duca di Suffolk, che reclamava il trono per gli York, e venne imprigionato nella Torre di Londra: quando suo padre morì, il 28 maggio del 1509 non poté succedergli, ma venne liberato poco dopo da Enrico VIII d'Inghilterra, da poco salito al trono, che lo creò inoltre conte di Devon. Il conte morì il 9 giugno 1511, lasciando Caterina vedova.

Caterina rinunciò alla possibilità di risposarsi e fece volontariamente voto di castità. Morì il 15 novembre 1527, ultima dei figli di Edoardo ed Elisabetta, presso il castello di Tiverton e fu sepolta nel cimitero locale.

NoteModifica

  1. ^ Giovanni di Trastámara morì dieci anni dopo, non ancora ventenne. Nel 1502 le due famiglie si imparentarono invece con il matrimonio tra Caterina d'Aragona e Arturo Tudor.

Altri progettiModifica