Apri il menu principale
Scena di caccia in inverno

Charles Olivier de Penne (Parigi, 11 gennaio 1831Bourron-Marlotte, 18 aprile 1897) è stato un pittore francese. Appartenne alla Scuola di Barbizon.

Indice

BiografiaModifica

Charles-Olivier de Penne fu agli inizi un pittore di scene storiche, ma, non appena entrò in contatto con la scuola di Barbizon[1], passò alla pittura del paesaggio, nella quale riversò la sua passione per gli animali. Divenne così famoso per i suoi quadri di scene di caccia o di paesaggi con animali.

Tentò il grand Prix de Rome nel 1857, ma ottenne solo il secondo premio con l'opera Jésus et la Samaritaine[2]. In seguito espose regolarmente sia al Salon di Parigi, sia a quello degli Artisti Francesi, dove ottenne una medaglia di bronzo nel 1872 e una d'argento nel 1883. Altra medaglia d'argento gli fu assegnata all'Expo 1889.

Opere principali nei museiModifica

  • Le duc d'Orléans, chassant à courre au Bosquet de Sylvie en 1841, Museo Condé[3].
  • Hallali du cerf dans l'étang de Sylvie, Museo Condé, Chantilly[3].
  • Relais de chiens, Museo della "Vénerie de Senlis"[3].
  • Chiens au repos, Museo di belle arti di Rennes[3].
  • Chiens courants, Liegi
  • Chiens basset, Montréal

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Claude Marumo, Charles Olivier de Penne, in Barbizon et les paysagistes du XIXe. Edizioni "de l'amateur", Parigi, 1975, pag 211. op. cit.
  2. ^ Guy de Laporte, Chasse à courre, chasse de cour, Edizione Renaissance Du Livre, 2004, pag.213, op. cit.
  3. ^ a b c d « Penne Charles Olivier de », Base Joconde, Ministero della Cultura (France)

BibliografiaModifica

  • Guy de Laporte, Chasse à courre, chasse de cour, Edizione Renaissance Du Livre, 2004 - ISBN 9782804609085
  • Claude Marumo, Charles Olivier de Penne, in Barbizon et les paysagistes du XIXe. Edizioni "de l'amateur", Parigi, 1975. OCLC 2165633

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95829635 · ISNI (EN0000 0001 1937 9899 · GND (DE1037254422 · BNF (FRcb165070623 (data) · ULAN (EN500024061 · WorldCat Identities (EN95829635