Charlie Rowe

attore britannico

Charles John Rowe (Islington, 23 aprile 1996) è un attore britannico.

Biografia e carrieraModifica

Charlie Rowe è nato a Islington, Londra Figlio di Sara, insegnante di recitazione, e Chris Rowe, attore e sceneggiatore. Ha una sorella più giovane, Matilda.[1] Ha debuttato al cinema nel 2007 nel ruolo di Billy Costa nel film La bussola d'oro e del principe nel film Lo schiaccianoci in 3D, al fianco di Elle Fanning. Anche se girato nel 2007, Lo schiaccianoci in 3D è stato distribuito solo nel 2010. Successivamente ha recitato il ruolo di Tommy da giovane in Non lasciarmi e quello di Peter Pan nella miniserie Neverland - La vera storia di Peter Pan divisa in due episodi nel 2011. Nel 2013 è stato scelto per interpretare Ronnie, il protagonista, insieme a Henry Goodman in The Winslow Boy, spettacolo teatrale mostrato all'Old Vic. Ha anche interpretato il ruolo di "Leo" nella serie televisiva statunitense Red Band Society.

Nel 2015 viene selezionato come possibile interprete di Spider-Man per il film Captain America: Civil War[2], ma nel mese di giugno viene annunciato che il ruolo è stato vinto da Tom Holland.[2]

Per un periodo di tempo ha vissuto a Haringey dove ha studiato teatro, letteratura inglese, musica e fotografia a livello avanzato.[3] Attualmente vive nel quartiere Hackney con la sua ragazza.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Who is Charlie Rowe? Rocketman actor's age, girlfriend and career revealed, su Smooth. URL consultato il 18 novembre 2019.
  2. ^ a b (EN) Charlie Rowe & Asa Butterfield Screen-Tested for ‘Spider-Man’ Reboot!, su Charlie Rowe & Asa Butterfield Screen-Tested for ‘Spider-Man’ Reboot! | Asa Butterfield, Charlie Plummer, Charlie Rowe, Judah Lewis, Matthew Lintz, Movies, Spider Man, Tom Holland : Just Jared Jr.. URL consultato il 18 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Youngest ever Old Vic lead role for actor Charlie Rowe, 16, and, su Evening Standard, 12 marzo 2013. URL consultato il 18 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN251937764 · ISNI (EN0000 0004 1896 465X · LCCN (ENno2014034332 · GND (DE1025483812 · BNF (FRcb16710535f (data) · WorldCat Identities (ENno2014-034332