Apri il menu principale

Chiesa di Santa Marta (Lugano)

edificio religioso di Carona
Chiesa di Santa Marta
Chiesa di Santa Marta Carona.jpg
StatoSvizzera Svizzera
CantoneTicino Ticino
LocalitàCarona (Lugano)
ReligioneCattolica
TitolareSanta Marta di Betania
Diocesi Lugano
Stile architettonicotardogotico
Inizio costruzionesecolo XV
Completamentosecolo XVI

La chiesa di Santa Marta[1] è un edificio religioso tardogotico che si trova a Carona, quartiere di Lugano.

StoriaModifica

Da principio la chiesa è dedicata ai Santi Pietro e Paolo, ove ha sede l'Arciconfraternita del Gonfalone Maggiore di Santa Marta. L'edificio, d'origine quattrocentesca, fu rimaneggiato nel XVI secolo: le opere - che lasciarono ampie tracce negli esterni, in muratura intonacata nella parte quattrocentesca e in muratura a vista in quelle successiva - prevedevano la modifica dell'asse e l'ampliamento della struttura. L'affresco con San Cristoforo in facciata è a sua volta quattrocentesco.

L'Arciconfraternita ricorda tuttora le proprie Feste: - la Conversione di S. Paolo la domenica dopo il 25 gennaio; - la Solennità dei SS. Pietro e Paolo il 29 giugno; - la Festa di S. Marta il 29 luglio.

Durante il mese di giugno inoltre è celebrata la S. Messa alle ore 07.30 nei giorni lavorativi.

L'Arciconfraternita è organizzata con un'Assemblea e un Consiglio Direttivo (Comitato) di cinque membri e due supplenti. Rettore della Chiesa è il Parroco di Carona.

Il Consiglio Direttivo (esecutivo; 2013-2017) è così composto:

  • Presidente: Andrea Toscani
  • Vicepresidente: Stelio Benincasa
  • Membri eletti: Romana Sabbadin, Ares Bernasconi
  • Membro di diritto: Rettore della Chiesa (Parroco di Carona)
  • Supplenti: Stefano Di Maria, Luciana Rizzo
  • Revisori (2015/6): Avv. Enea Petrini, Davide Giampani e Cristina Giordano (supplente)

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di Carlo Salvioni, Bellinzona 1894, 76-77.
  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 267.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 309-310.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 347.