Apri il menu principale

Chrysler Windsor

autovettura del 1939 prodotta dalla Chrysler
Chrysler Windsor
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Chrysler
Produzione dal 1939 al 1961
Serie Prima (1939-1942)
Seconda (1946-1948)
Terza (1949-1952)
Quarta (1953-1954)
Quinta (1955-1956)
Sesta (1957-1958)
Settima (1959)
Ottava (1960-1961)
Sostituita da Chrysler 300

La Windsor è un'autovettura full-size prodotta dalla Chrysler dal 1939 al 1942 e dal 1946 al 1961. In Canada è stata commercializzata fino al 1966. Questa vettura prodotta per il mercato canadese era l'equivalente della Newport statunitense.

Il contestoModifica

Dal 1939 al 1950 la Windsor venne posizionata appena sopra la Royal, che era alla base dell'offerta della Chrysler. Nel 1951, con l'uscita di scena della Royal, la Windsor diventò il modello più economico della Chrysler. Nel 1961 tale ruolo fu preso dalla Newport. Nel 1962 la Windsor fu sostituita dalla Chrysler 300.

La prima serie (1939-1942)Modifica

Chrysler Windsor I
 
Una Windsor coupé del 1942
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1939 al 1942
 

La Windsor è stata introdotta nel 1939 con un motore a sei cilindri in linea da 4 L di cilindrata[1]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a tre rapporti[1].

Nel 1940 furono introdotte due versioni di passo[1]. I modelli disponibili erano berlina sei posti, coupé sei posti, cabriolet[2], berlina versione "Victoria", e berlina 8 passeggeri[3]. Nello stesso anno vennero introdotti i fanali anteriori sigillati[4]. La Windsor era dotata di sospensioni anteriori indipendenti[5]. Nel 1941 fu introdotta la versione familiare, che venne denominata Town & Country[1]. I fendinebbia ed i paraurti era offerti tra le opzioni[1]. La produzione terminò nel gennaio del 1942[1]. L'industria statunitense fu obbligata a convertire gli impianti alla produzione bellica, e la Chrysler non fu un'eccezione.

La seconda serie (1946-1948)Modifica

Chrysler Windsor II
 
Una Windsor berlina del 1947
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1946 al 1948
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5.290 mm
Larghezza 1975 mm
Passo 3086[6][7] mm
 

Finita la guerra, la Windsor tornò in produzione. I nuovi modelli erano simili a quelli prodotti nel 1942. Tra l'equipaggiamento, venne introdotta la spia che avvisava quando il freno di stazionamento non era completamente disinserito[8]. La vettura, comunque, possedeva un equipaggiamento completo[8]. Le vendite di questa serie di Windsor corrispondevano al 62,9 % del totale della compagnia[7]. Il modello era dotato di un motore a sei cilindri in linea da 4,1 L[6]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a quattro rapporti.

La terza serie (1949-1952)Modifica

Chrysler Windsor III
 
Una Windsor berlina del 1950
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1949 al 1952
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5290 mm
Larghezza 1975 mm
Passo 3086[6] mm
 

Nel 1949, per il 25º anniversario di fondazione delle Chrysler, la Windsor venne riprogettata[7]. La linea, rispetto a quella della concorrenza, era più squadrata ed all'equipaggiamento fu aggiunto un cruscotto imbottito[7]. La nuova Windsor possedeva una strumentazione completa[9]. Nel 1951 la Royal fu tolta dai listini e la Windsor diventò il modello Chrysler più economico[7]. L'allestimento DeLuxe possedeva l'orologio elettrico[7]. Nel 1952 il modello fu oggetto di modifiche minime. Sulla versione berlina 8 passeggeri era disponibile il servofreno[7]. Il modello era dotato di un motore a sei cilindri in linea da 4,1 L[7]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era semiautomatico[7].

La quarta serie (1953-1954)Modifica

Chrysler Windsor IV
 
Una Windsor berlina del 1953
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1953 al 1954
Dimensioni e pesi
Lunghezza da 5552 a 5598 mm
Larghezza 2002-2007 mm
Altezza 1539[7] mm
Passo 3200 mm
 
Vista posteriore di una Windsor coupé del 1953

Nel 1953, la Chrysler Windows e le altre vetture del gruppo furono dotate di nuovi lamierati e di un nuovo parabrezza curvo fabbricato il un solo pezzo[7]. Il servosterzo era offerto tra le opzioni[7]. Era offerta in due versioni, quella base e la DeLuxe. Nel 1954 la prima fu tolta dai listini[7]. Nell'anno in oggetto la calandra venne rivista. Il modello era dotato di un motore a sei cilindri in linea da 4,3 L[7]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a tre rapporti oppure automatico[7].

La quinta serie (1955-1956)Modifica

Chrysler Windsor V
 
Una Windsor berlina DeLuxe del 1955
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1955 al 1956
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5552-5598[10] mm
Larghezza 2002-2007[11] mm
Altezza 1539 mm
Passo 3200[7] mm
 

Nel 1955 tutte le Chrysler vennero ridisegnate da Virgil Exner[7]. I corpi vettura furono arrotondati e vennero installati dei parabrezza più avvolgenti. Nel 1956 il modello venne rivisto nuovamente. Nell'occasione vennero introdotte delle pinne posteriori; esse furono le prime montate su un modello Chrysler[7]. Il modello era dotato di un motore V8 da 4,9 L[7]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a tre rapporti oppure automatico[7].

La sesta serie (1957-1958)Modifica

Chrysler Windsor VI
 
Una Windsor familiare del 1957
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1957 al 1958
Dimensioni e pesi
Lunghezza da 5537 a 5568 mm
Larghezza 2002[7] mm
Passo da 3099 a 3200 mm
 
Una Windsor berlina DeLuxe del 1958

Nel 1957 le vetture Chrysler, inclusa la Windsor, furono di nuovo riviste. Furono rimpiccioliti i fanali posteriori ed il montante posteriore. I paraurti anteriori divennero avvolgenti. A metà anno i fanali anteriori doppi diventarono di serie. La Windsor e gli altri modelli Chrysler che vennero prodotti nel 1957 soffrivano di problemi di arrugginimento e di problemi alle barre di torsione[7].

Nel 1958 la Windsor fu spostata sul telaio della DeSoto Firesweep. Nell'occasione la strumentazione fu arricchita.

Il modello era dotato di un motore V8 da 5,8 L[7]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a tre rapporti oppure automatico[7]. Le vendite della Windsor corrispondevano al 42,36% delle vendite totali Chrysler del 1958[7]

La settima serie (1959)Modifica

Chrysler Windsor VII
 
Una Windsor berlina del 1959
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Nel 1959
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5502 mm
Larghezza 2014 mm
Passo 3099 mm
 

La settima serie venne lanciata nel 1959. Fu in produzione solo nell'anno citato. Il modello era dotato di un motore V8 da 6,3 L. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era manuale a tre rapporti oppure automatico[7].

L'ottava serie (1960-1961)Modifica

Chrysler Windsor VIII
 
Una Windsor berlina del 1960
Descrizione generale
Versioni Berlina quattro porte
Coupé due porte
Cabriolet due porte
Familiare quattro porte
Anni di produzione Dal 1960 al 1961
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5471[12] mm
Larghezza 2017 mm
Passo 3099 mm
 
Una Windsor berlina del 1961

Nel 1960 tutte le Chrysler diventarono a monoscocca. I freni della Windsor furono aggiornati. Nel 1961 tutte le Chrysler vennero ridisegnate. L'equipaggiamento della Windsor si arricchì dell'accendisigari e di un cruscotto imbottito[13].

Il modello era dotato di un motore V8 da 6,3 L[14]. Il propulsore era anteriore, mentre la trazione era posteriore. Il cambio era automatico a tre rapporti. Nel 1961 la Windsor uscì di produzione.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Kimes, 1996.
  2. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1940_Chrysler/1940_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1940_Chrysler/1940_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  4. ^ (EN) 1940 Chrysler Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  5. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1940_Chrysler/1940_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  6. ^ a b c (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1946_Chrysler/1946_Chrysler_Brochure_1, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z Flory, 2008.
  8. ^ a b (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1946_Chrysler/1946_Chrysler_Owners_Manual, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  9. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1950_Chrysler/1950_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato il 10 giugno 2014.
  10. ^ (EN) 1956 CHRYSLER WINDSOR Sedan specs, photo & performance data (since middle 1955 for North America U.S.), Automobile-catalog.com. URL consultato l'11 giugno 2014.
  11. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1955_Chrysler/1955_Chrysler_Brochure_-_Cdn, Oldcarbrochures.com. URL consultato l'11 giugno 2014.
  12. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1960_Chrysler/1960_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato l'11 giugno 2014.
  13. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1961_Chrysler/1961_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato l'11 giugno 2014.
  14. ^ (EN) Directory Index: Chrysler_and_Imperial/1960_Chrysler/1960_Chrysler_Brochure, Oldcarbrochures.com. URL consultato l'11 giugno 2014.

BibliografiaModifica

  • (EN) John Lee, Standard Catalog of Chrysler, 1924-1990, Krause Publications, 1990, ISBN 0-87341-142-0.
  • (EN) John Gunnell, Standard Catalog of American Cars 1946-1975, Iola, Krause Publications Inc, 1987, ISBN 978-08-73410-96-0.
  • (EN) Beverly Kimes, Henry Clark, Standard Catalog of American Cars 1805-1942, Iola, Krause Publications Inc, 1996, ISBN 978-08-73414-28-9.
  • (EN) Nick Georgano, Beaulieu Encyclopedia of the Automobile, Londra, Regno Unito, HMSO, 2000, ISBN 1-57958-293-1.
  • (EN) Kelly Flory, American Cars, 1946–1959 Every Model Every Year, McFarland & Company, 2008, ISBN 978-0-78643-229-5.

Altri progettiModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili