Apri il menu principale

PercorsoModifica

Nasce sul monte Croccoriga[1] a circa 300 m s.l.m., nel comune di Iglesias. Riceve da destra il rio de Bauliana, il rio de su Casteddu e il rio Salamida; da sinistra il rio s'Arriali, il rio Figu, il rio s'Arrixeddu e il rio Forresu.
Poco a valle di Siliqua lo sbarramento della diga di Genna is Abis ha creato un bacino per la regolamentazione delle acque e l'approvvigionamento per usi agricoli, civili e industriali. In seguito ad importanti e complessi lavori di bonifica le acque di questo fiume si versano direttamente nello stagno di Cagliari, mentre in precedenza era un affluente di destra del Flumini Mannu.

Regime idrologicoModifica

Come tutti i corsi d'acqua scorrenti in Sardegna, anche il Cixerri (seppur considerato fiume) ha un carattere fortemente torrentizio, con portate massime dell'ordine dei 100 m³/s (piene con tempo di ritorno di 100-200 anni) e minime veramente accentuate, con secche quasi complete nel corso alto; la situazione cambia dall'invaso del Cixerri, subito dopo il quale, il fiume presenta una portata più regolare[2].

NoteModifica

  1. ^ Fiume Cixerri
  2. ^ Corsi d'acqua della Sardegna - Caratteristiche
  Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna