Clemmys guttata

specie di animale della famiglia Emydidae

La testuggine palustre punteggiata (Clemmys guttata (Schneider, 1792)) è una tartaruga palustre americana della famiglia degli Emididi. È l'unica specie del genere Clemmys Ritgen, 1828.[2] Spesso con il termine testuggine si intendono gli animali dell'ordine Testudines che vivono sulla terra ferma, al contrario di C. guttata che sarebbe una tartaruga.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Tartaruga palustre punteggiata
Spotted Turtle (Clemmys guttata) (captive specimen) (36331198042).jpg
Testuggine palustre punteggiata (Clemmys guttata)
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Testudines
Sottordine Cryptodira
Famiglia Emydidae
Sottofamiglia Emydinae
Genere Clemmys
Ritgen, 1828
Specie C. guttata
Nomenclatura binomiale
Clemmys guttata
(Schneider, 1792)
Nomi comuni

Testuggine palustre punteggiata

Areale
Clemmys guttata map.svg

EtimologiaModifica

Il nome generico Clemmys è una latinizzazione del greco antico κλεμμύς ‑ύος (clemmýs ‑ýos, «testuggine, tartaruga»),[3] usato ad esempio da Antonino Liberale nella favola XXXII delle sue Metamorfosi, dedicata alla principessa Driope.[4]

Il nome specifico guttata è invece un aggettivo latino che significa «screziata, maculata, chiazzata» e allude chiaramente alle macchioline gialle tondeggianti che adornano il carapace e la pelle di queste tartarughe.

Distribuzione e habitatModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) van Dijk, Peter Paul, 2011, Clemmys guttata, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ Clemmys guttata, in The Reptile Database. URL consultato il 7 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Michael E. Seidel e Carl H. Ernst, A Systematic Review of the Turtle Family Emydidae (PDF), in Vertebrate Zoology, vol. 67, n. 1, Francoforte sul Meno, Senckenberg, 30 giugno 2017, p. 120. URL consultato l'8 giugno 2019.
  4. ^ Antonino Liberale, Μεταμορφώσεων Συναγωγή, favola XXXII.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85026938 · J9U (ENHE987007283935705171
  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili