Coltignone

montagna del Lago di Como
Coltignone
Lecco town after sunset, Lombardy, Italy.jpg
Lecco con sullo sfondo la mole del monte Coltignone
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaLecco Lecco
Altezza1 479 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°53′08.55″N 9°23′20.38″E / 45.885707°N 9.388994°E45.885707; 9.388994Coordinate: 45°53′08.55″N 9°23′20.38″E / 45.885707°N 9.388994°E45.885707; 9.388994
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Coltignone
Coltignone
Mappa di localizzazione: Alpi
Coltignone
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneAlpi e Prealpi Bergamasche
SottosezionePrealpi Bergamasche
SupergruppoPrealpi Bergamasche Occidentali
GruppoGruppo delle Grigne
SottogruppoSottogruppo della Grigna Meridionale
CodiceII/C-29.II-A.3.a/b

Il Coltignone (1 479 m s.l.m.) è una montagna posta pochi chilometri a nord della città di Lecco. [1].

DescrizioneModifica

 
San Martino (a sinistra), Coltignone (al centro) e Corna di Medale (a destra)

Nonostante la quota non troppo alta, presenta una struttura piuttosto imponente, riconoscibile da parecchi chilometri di distanza, con i due versanti occidentale e orientale estremamente scoscesi e selvaggi. Spesso viene confuso con il vicino monte San Martino[1], il quale non è altro che un suo avancorpo.

GeografiaModifica

Confina a nord coi Piani dei Resinelli e la Grignetta, a sud con il Corno Regismondo (1.295 m s.l.m.), la Corna di Medale (1.029 m s.l.m.) ed il monte San Martino, a ovest con il pizzo Forcellino ed il Lago di Como, a est con Ballabio e la Valsassina.

Vie di salitaModifica

Le principali vie di salita sono tre:

  • la più facile parte dai Piani dei Resinelli e conduce in vetta lungo un sentiero abbastanza largo e poco in pendenza che attraversa un bosco di faggi (Parco Valentino).[2]
  • il sentiero Paolo Spreafico parte dal rifugio Piazza nei pressi della cappelletta del San Martino e, dopo un lungo traverso, risale la Val Verde sbucando sull'itinerario precedente a pochi metri dalla cima.[3]
  • il sentiero GER (per escursionisti esperti) parte poco dietro la vetta della Corna di Medale e presenta un tratto finale attrezzato con catene.[3]

GeologiaModifica

La roccia di cui è composto è per gran parte calcare, tuttavia si possono anche trovare rari massi erratici di granito.

NoteModifica

  1. ^ a b Sentiero Attrezzato GER, vieferrate.it. URL consultato il 5 marzo 2013.
  2. ^ Passeggiate facili dai Piani Resinelli, resinelliturismo.it. URL consultato il 5 marzo 2013.
  3. ^ a b Monte Coltignone - Sentieri GER e R. Spreafico - 1479 m, vienormali.it. URL consultato il 5 marzo 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica