Apri il menu principale
Confine tra la Lettonia e la Lituania
Suvainiškis, ženklas.JPG
Cartello stradale all'ingresso di Suvainiškis visto dalla Lettonia. Sul lato destro, l'ex edificio doganale operante nel XX secolo ed ora dismesso
Dati generali
StatiLettonia Lettonia
Lituania Lituania
Lunghezza453 km
Dati storici
Attuale dal1236
Causa tracciato attualeBattaglia di Šiauliai

Il confine tra la Lettonia e la Lituania descrive la linea di demarcazione tra questi due stati. Ha una lunghezza di 453 km.

CaratteristicheModifica

Il confine interessa il sud della Lettonia ed il nord della Lituania. Ha un andamento generale da ovest verso est.

Inizia dal mar Baltico[1] e termina alla triplice frontiera tra Bielorussia, Lettonia e Lituania[2].

Mentre storicamente non si hanno notizie molto precise sui limiti territoriali a sud e ad est dei precedenti stati costituitisi in Lituania (Ducato di Lituania e Granducato), il discorso cambia relativamente al confine settentrionale (e meridionale della Lettonia): è infatti il più antico dell’intera Europa: non è mai cambiato dalla Battaglia di Šiauliai del 1236, nonostante le successive schermaglie che coinvolsero le popolazioni locali prima contro i cavalieri portaspada e poi contro l’Ordine teutonico.[3]

Regioni interessateModifica

NoteModifica

  1. ^ Le coordinate sono: 56°04′51.95″N 21°03′50.87″E / 56.081096°N 21.064131°E56.081096; 21.064131
  2. ^ Le coordinate geografiche di questa triplice frontiera sono: 55°40′50.57″N 26°37′51.53″E / 55.680713°N 26.630981°E55.680713; 26.630981.
  3. ^ Roberto Giardina, L'altra Europa. Itinerari insoliti e fantastici di ieri e di oggi, Bompiani, 2004, ISBN 978-88-45-23284-8.
  4. ^ Hanno rappresentato la suddivisione territoriale di primo livello del Paese ed erano pari a 26; ad essi erano equiordinate 7 città (lielpilsētas). I distretti sono stati aboliti il 1º luglio 2009.
  5. ^ Queste hanno rappresentato la suddivisione territoriale di primo livello del Paese dal 1994 al 2010, quando hanno perso ogni rilevanza amministrativa per assumere un valore esclusivamente geografico e statistico. Ad oggi le divisioni amministrative sono costituite dai Comuni e dalle seniūnijos.