Apri il menu principale

Conservatorio Egidio Romualdo Duni

Il Conservatorio materano è la prima Istituzione musicale fondata in Basilicata
Conservatorio Egidio Romualdo Duni
Palazzo del sedile, oggi sede del Conservatorio di Matera, intitolato al compositore Egidio Romualdo Duni.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàMatera
Dati generali
Fondazione1965
TipoConservatorio
DipartimentiTre sezioni
Direttore generaleVizziello Saverio
Studenti900
Mappa di localizzazione
Sito web

Il Conservatorio Egidio Romualdo Duni fondato da Nino Rota, fa parte degli istituti ad alta formazione artistica, musicale e coreutica italiani, che prende sede nel Palazzo del Sedile di Matera. Esso è dedicato al compositore materano omonimo, a cui è stato dedicato anche il Cineteatro Duni. [1]

Indice

StoriaModifica

Il Conservatorio materano è la prima Istituzione musicale fondata in Basilicata. Nato inizialmente come sezione staccata del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari nel 1965, è divenuto autonomo nel 1969. Nel primo anno scolastico avvenuto tra il 1965 ed il 1966, l'istituto ha ospitato 41 studenti, i quali hanno raggiunto il numero 900 nell'anno 2008, assieme ad un organico di 100 docenti di cui 97 di prima fascia e 3 di seconda fascia. Ad oggi mediamente il numero di studenti è pari a 842 con una età che varia dai meno di 18 ai 29 anni e oltre.

DidatticaModifica

Dall'anno accademico 2011/2012, il Conservatorio Duni ha attivato i corsi di formazione musicale di base a seguito della legge del 31 dicembre 1999, n^508.

Inizialmente vi erano tre corsi complementari, assieme a teoria della musica, solfeggio, dettato ritmico e melodico e pianoforte; oggi sono attivi i corsi di Violino, Violino Barocco, Contrabbasso, Violoncello, Viola, Fisarmonica, Clavicembalo, Organo, Pianoforte, Accompagnatore al pianoforte, Arpa, Chitarra, Basso Tuba, Clarinetto, Corno, Flauto, Oboe, Fagotto, Eufonio, Tromba, Trombone, Sassofono, Percussioni, Canto, Musica da Vocale da Camera, Musica Applicata alle Immagini, Musica da Camera, Musica Corale, Direzione d'Orchestra, Direzione di Coro, Composizione, Musica Elettronica, Canto Jazz, Pianoforte Jazz, Batteria Jazz, Chitarra Jazz, Basso Elettrico[2].

Il Conservatorio ospita nei suoi sotterranei un modernissimo auditorium, utilizzato per le attività orchestrali dell'istituto: L'Orchestra Sinfonica, formata da 45 suonatori dai 16 ai 18 anni, L'Orchestra giovanile, da 40 studenti dai 11 ai 12 anni, l'Orchestra da Camera, Opere liriche, Coro, Ensemble da Camera, Chamber Music, Ensemble in Residence.

Il Conservatorio dispone inoltre di una biblioteca specializzata nel settore musicale e musicologico. Il patrimonio bibliografico ammonta a circa 7.000 unità, tra libri, spartiti, libretti, dischi e cd. La collezione documentaria è stata arricchita da alcune donazioni, tra cui il Fondo Paternoster, il Fondo Pedote, il Fondo Autera e il Fondo De Bellis[3].

DirettoriModifica

  • Raffaele Gervasio (1969-1976)
  • Silveri
  • Antonioni
  • Di Palma Donato
  • La Porta Luigi
  • Cancellaro Maria Antonietta (2005-2008)
  • Coviello Francesco
  • Vizziello Saverio
  • Romano Piero (2014-2017)
  • Vizziello Saverio (2018-)

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Conservatorio di musica E. R. Duni, Guida dello Studente, a.a. 2017/2018, pp. 6-9.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica