Coppa del Mondo di scacchi 2002

Coppa del Mondo di scacchi 2002
Competizione Coppa del Mondo di scacchi
Sport Chess.svg scacchi
Edizione
Organizzatore FIDE
Date dal 9 ottobre 2002
al 22 ottobre 2002
Luogo India India
Hyderabad
Formula Fase a gironi e play-off
Risultati
Vincitore IndiaViswanathan Anand
(2º titolo)
Finalista UzbekistanRustam Qosimjonov
Semi-finalisti SloveniaOleksandr Beljavs'kyj
RussiaAleksej Dreev
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Shenyang 2000 Chanty-Mansijsk 2005 Right arrow.svg

La Coppa del Mondo di scacchi 2002 (anche chiamata Seconda Coppa del Mondo di scacchi) è stata una competizione scacchistica tra 24 giocatori disputatasi tra il 9 e 22 ottobre 2002 a Hyderabad in India.[1] L'evento è stato organizzato dalla FIDE e ospitato dalla All India Chess Federation. La media Elo dei partecipanti lo ha reso un torneo scacchistico di Categoria XVI. In finale Viswanathan Anand ha battuto Rustam Qosimjonov, riconfermandosi dopo la vittoria ottenuta nell'edizione del 2000.[2]

PartecipantiModifica

I giocatori sono Grandi Maestri se non diversamente indicato, il punteggio Elo si riferisce alla lista FIDE di ottobre 2002.[3]

I giocatori furono divisi in gironi (4, da 6 giocatori ciascuno) nei quali ognuno affrontava gli avversari una volta. I due giocatori con il punteggio più alto, in caso di parità erano previsti play-off, passarono alla fase ad eliminazione diretta.

GironiModifica

Gruppo A Punti Gruppo B Punti Gruppo C Punti. Gruppo D Punti
  Vladimir Malachov   Aleksej Dreev   Rustam Qosimjonov   Oleksandr Beljavs'kyj
  Ye Jiangchuan 3   Sergej Rublëvskij 3   Viswanathan Anand 3   Nigel Short
  Bartłomiej Macieja 3   Teymur Rəcəbov 3   Krishnan Sasikiran   Jaan Ehlvest
  Giovanni Vescovi 3   Zurab Azmaiparashvili   Hichem Hamdouchi   Surya Ganguly 2
  Vasyl' Ivančuk 2   Aleksej Ermolinskij   Mohamad Al-Modiahki 2   Pentala Harikrishna
  Saidali Iuldachev ½   Watu Kobese   Xu Jun   Aleksandr Morozevič 1

La fase a gironi vide diverse sconfitte inaspettate per le prime tre teste di serie: Anand (N.1) perse contro Sasikaran (N.7), passò il girone come secondo grazie alle vittorie contro Qosimjonov e Al-Modiahki. Ivančuk (N.2) perse contro Malachov (N.6) e Macieja (N.15), classificandosi quinto nel girone e venendo di conseguenza eliminato.[4] Morozevič (N.3) perse le sue prime tre partite, contro Ehlvest (N.17), Ganguly (N.22), e Harikrishna (N.20). Chiuse l'evento come ultimo del suo girone a 1 punto, scendendo sotto il punteggio di 2700 per la prima volta dal 1998.[5]

Dai quarti di finale in poiModifica

A partire dai quarti di finale ogni incontro prevedeva due partite, con, in caso di parità, spareggi a gioco rapido.

  Quarti di finale Semifinali Finale
                           
     Oleksandr Beljavs'kyj  
   Sergej Rublëvskij ½  
     Oleksandr Beljavs'kyj ½  
     Rustam Qosimjonov  
   Ye Jiangchuan ½
     Rustam Qosimjonov  
       Rustam Qosimjonov ½
     Viswanathan Anand
     Nigel Short  
   Aleksej Dreev  
     Aleksej Dreev
     Viswanathan Anand  
   Vladimir Malachov ½
     Viswanathan Anand  

La prima partita della finale tra Viswanathan Anand e Rustam Qosimjonov si concluse con una rapida patta in 16 mosse, poiché Qosimjonov (con il bianco) non riuscì a trovare spunti di attacco contro la Difesa Caro-Kann adottata da Anand. La seconda partita, una Difesa russa, vide Anand gradualmente aumentare il suo vantaggio, specialmente dopo la mossa 18...C6g5? di Qosimjonov. L'uzbeko abbandonò 11 mosse dopo, consentendo ad Anand di confermarsi come detentore del titolo.[6]

Name Rating 1 2 Totale
 Viswanathan Anand 2755 ½ 1
 Rustam Qosimjonov 2653 ½ 0 ½

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Hindu: Anand for World Cup, su thehindu.com. URL consultato il 28 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2016).
  2. ^ (EN) CB News: The winners of Hyderabad, su en.chessbase.com.
  3. ^ (EN) October 2002 - FIDE Rating List, su fidelists.blogspot.it.
  4. ^ (EN) CB News: Indian ladies dazzle in Hyderabad, su en.chessbase.com.
  5. ^ (EN) 2700.com - Morozevich, Alexander, su 2700chess.com.
  6. ^ (EN) The Hindu: Anand retains world title, su thehindu.com.
  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi