Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

La zona confina:

StoriaModifica

La zona divenne famosa negli anni settanta/ottanta del XX secolo, quando venne costruito, su una collina, il complesso residenziale dell'Istituto Autonomo Case Popolari "Nuovo Corviale", progettato a partire dal 1972 da un team di architetti coordinati da Mario Fiorentino e composto da Federico Gorio, Piero Maria Lugli, Giulio Sterbini e Michele Valori. La particolarità della notevole lunghezza degli edifici principali, che si estendono per 960 metri e alti 37, portò la popolazione locale a chiamare l'enorme edificio "il Serpentone".

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture civiliModifica

Architetture religioseModifica

Aree naturaliModifica

NoteModifica

  1. ^ Delibera consiliare n. 2983 del 29-30 luglio 1977.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2016 per zone urbanistiche.
  3. ^ Separata da via della Pisana, via dei Carafa, via della Casetta Mattei, vicolo del Conte e via della Serenella.
  4. ^ Separata da via di Affogalasino.
  5. ^ Separata da via Portuense.
  6. ^ Separata da via del Ponte Pisano.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma