Apri il menu principale
Coskrenite-(Ce)
Classificazione Strunz (ed. 10)10.AB.65[1]
Formula chimica(Ce,Nd,La)2(SO4)2(C2O4)·8(H2O)[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinotrimetrico
Sistema cristallinotriclino[2]
Parametri di cellaa=6,007(1), b=8,368(2), c=9,189(2), α=99,90(2)°, β=105,55(2)°, γ=107,71(2)°, V=407,4(2), Z=1[2]
Gruppo puntuale2/m
Gruppo spazialeP 1[2]
Proprietà fisiche
Densità2,881 (calcolata)[2] g/cm³
Sfaldaturaperfetta secondo {001}[2]
Fratturafragile[2]
Colorerosa pallido, a volte crema[2]
Lucentezzavitrea[2]
Opacitàtrasparente
Striscioincolore[2]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La coskrenite-(Ce) è un minerale descritto nel 1999 in base ad un ritrovamento avvenuto nella cava di allume Bluff nelle Great Smoky Mountains in Tennessee, Stati Uniti d'America ed approvato dall'IMA. Si tratta di un ossalato solfato di terre rare altamente idrato.[2][3]

La levinsonite-(Y) e la zugshunstite-(Ce) sono due nuove specie scoperte assieme alla coskrenite-(Ce) che ne condividono la genesi, inoltre queste tre specie sono i primi ossalati di terre rare scoperti in natura ed i primi sali doppi di un acido organico e di un acido organico di origine naturale.[2]

EtimologiaModifica

Il nome è in onore del geochimico e mineralogista statunitense Thomas Dennis Coskren (1942- ), scopritore del minerale[4]

MorfologiaModifica

La coskrenite-(Ce) è stata scoperta sotto forma di aggregati di cristalli tabulari cuneiformi ben formati. La dimensione dei cristalli è di circa 0,7mm appiattiti secondo {100}.[2]

Origine e giacituraModifica

La coskrenite-(Ce) è stata trovata in un'area di terreno riparata da una roccia associata ad epsomite, apjohnite ed altri minerali del gruppo dell'alotrichite. La formazione avviene grazie alla forma del sito ed alle abbondanti precipitazioni nell'area che erodono la roccia provocando l'ossidazione della pirite e la dissoluzione dei silicati che costituiscono la roccia stessa. Questo provoca la formazione di soluzioni ricche di solfati a bassa acidità che dissolvono elementi come ferro, magnesio, alluminio, potassio, sodio, calcio e manganese. Le soluzioni così formate colano lungo la roccia e scivolano sotto il lato inclinato dello scudo di roccia dove subiscono una parziale evaporazione che fa precipitate alcuni solfati, in particolare quelli di ferro. La maggior parte della soluzione cade sul suolo sottostante dove completa l'evaporazione e quindi precipita una lunga serie di minerali, per lo più solfati idrati.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Coskrenite-(Ce) mineral information and data, su mindat.org. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) Donald R. Peacor, Rouse Ronald C., Essene Eric J., Coskrenite-(Ce), (Ce,Nd,La)2(SO4)2(C2O4)·8(H2O), a new rare-earth oxalate mineral from Alum Cave Bluff, Tennessee: characterization and crystal structure (PDF), in The Canadian Mineralogist, vol. 37, 1999, pp. 1453-1462. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) John L. Jambor, Grew Edward S., Roberts Andrew C., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 85, 2000, pp. 1561-1565. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  4. ^ Robert F. Martin, William H. Blackburn, Encyclopedia of mineral names: first update (PDF), in The Canadian Mineralogist,, vol. 37, 1999, pp. 1045-1078. URL consultato il 2 marzo 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia