Apri il menu principale

Crocetta (Badia Polesine)

frazione del comune italiano di Badia Polesine

StoriaModifica

Crocetta rappresentò un comune autonomo sino al 1928[2], quando venne soppresso: il capoluogo comunale (con 1.282 residenti) fu accorpato a Badia Polesine, mentre la frazione Pissatola (con 805 residenti) fu ceduta a Trecenta. Il suo codice ISTAT era 029808, mentre il codice catastale era D176.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

 
chiesa di San Sebastiano Martire e il vicino oratorio della B.V. del Carmine
  • Chiesa di San Sebastiano Martire (sec. XVIII)
  • Oratorio della Beata Vergine del Carmine (sec. XVIII).

Abitanti censiti

 

Infrastrutture e trasportiModifica

StradeModifica

Presso Crocetta si trova un'uscita della Strada statale 434 Transpolesana che si collega alla vicina zona industriale.

NoteModifica

  1. ^ a b Dati Censimento Istat 2001, su dawinci.istat.it. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  2. ^ Enrico Pietrogrande, Mario de' Stefani (1901-1969): Architettura tra Venezia e l'Adige, Gangemi, 2015, pp. 36. URL consultato il 3 maggio 2018.
  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto