Apri il menu principale
Crotta d'Adda
comune
Crotta d'Adda – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.png Cremona
Amministrazione
SindacoSebastiano Baroni (lista civica) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°10′N 9°51′E / 45.166667°N 9.85°E45.166667; 9.85 (Crotta d'Adda)Coordinate: 45°10′N 9°51′E / 45.166667°N 9.85°E45.166667; 9.85 (Crotta d'Adda)
Altitudine52 m s.l.m.
Superficie12,94 km²
Abitanti650[1] (31-12-2018)
Densità50,23 ab./km²
Comuni confinantiAcquanegra Cremonese, Castelnuovo Bocca d'Adda (LO), Cornovecchio (LO), Grumello Cremonese ed Uniti, Maccastorna (LO), Meleti (LO), Monticelli d'Ongina (PC), Pizzighettone, Spinadesco
Altre informazioni
Cod. postale26020
Prefisso0372
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT019038
Cod. catastaleD186
TargaCR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticrottesi
PatronoSan Lorenzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Crotta d'Adda
Crotta d'Adda
Crotta d'Adda – Mappa
Posizione del comune di Crotta d'Adda nella provincia di Cremona
Sito istituzionale

Crotta d'Adda (Cròta in dialetto cremonese) è un comune italiano di 650 abitanti della provincia di Cremona, in Lombardia. Il nome del luogo Crotta deriva da un ramo della nobile ed antica famiglia Crotta o Crotti di stirpe longobarda, che nell'Alto Medioevo, da Bergamo si stabilì in questo luogo. I Crotti erano nobili arimanni Longobardi, cioè guerrieri Longobardi a cavallo, che all'epoca dell'invasione longobarda nel 568 d.C. si stabilirono a Bergamo, dopodiché s'insediarono anche in altre zone della Lombardia. Fra i membri della casata Crotti si annoverano: il re longobardo Rotari, suo figlio il re Rodoaldo, i duchi di Bergamo, compreso Rotari l'ultimo duca longobardo di Bergamo.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

 

La popolazione straniera residente al 31 dicembre 2015 era di 78 persone, pari al 12,07% della popolazione.[3]

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2018.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ demo.istat.it, http://demo.istat.it/str2015/index02.html.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia