Apri il menu principale
Zone di influenza delle diverse culture nel periodo medio Halaf, 5600-4500 a.C. (le dimensioni del Golfo Persico sono quelle ipotizzate per il 3000 a.C.)
Legenda (da sudest a nordovest approssimativamente):

     Cultura di Haggi Muhammad

     Cultura di Samarra

     Cultura di Halaf

     Cultura di Hassuna

     Culture "tipo Halaf"

     Ceramiche anatoliche

     Amuq D e neolitico ceramico B palestinese

     (area di Biblo): neolitico medio di Biblo

La cultura di Hassuna è una cultura neolitica del Vicino Oriente. Il sito guida da cui prende il nome è quello di Hassuna, sul corso del Tigri, nell'attuale Iraq (Governatorato di Ninawa), ma importante è anche quello di Yarim Tepe[1]. Durò approssimativamente fra il 5600 e il 5000 a.C.[2]

Secondo la scuola di Lione, questa cultura si situa nel "periodo 6" della storia della Mesopotamia, insieme alla cultura di Halaf[3]. Più precisamente, essa è coeva alla prima fase della cultura di Samarra (verso sud) e alla prima fase del periodo Halaf, che in ultimo la assorbì[1].

La cultura di Hassuna succede a quella di Umm Dabaghiya più o meno nella stessa zona: Gebel Singiar, la costa del Tigri, lo Wadi Tharthar[4]. È verso il 6000 a.C. che le comunità agricole si installarono definitivamente nelle pianure ai piedi delle montagne e particolarmente in questo sito.

Le abitazioni sono dello stesso tipo di Umm Dabaghiya: rettangolari e sviluppate su più ambienti. In griglia venivano ordinati dei magazzini monocellulari.[1]

L'economia si fonda su una agricoltura non irrigua, sull'allevamento e sulla caccia. L'industria litica appare povera.[1]

Avanzato è lo stato della sua ceramica, generalmente dipinta su fondo opaco, marrone rossastro o nero. I temi sono figurativi. I motivi decorativi (alcuni triangoli inscritti in un rombo, croci uncinate etc) riappaiono a Ninive, Baghuz, nel medio Eufrate, nella pianura di Anatolia, incluse le pendici del Tauro.[5]

Schema cronologico del neolitico del Vicino Oriente[6]
6000 Khabur Gebel Singiar
Assiria
Medio Tigri Bassa
Mesopotamia
Khuzistan Anatolia Siria
5600   Umm Dabaghiya     Muhammad Giaffar Çatalhöyük
(6300-5500)
 
Amuq A
5200
Halaf antico

Hassuna
Samarra antico
(5600-5400)

Samarra medio
(5400-5000)

Samarra tardo
(5000-4800)
 
Susiana A
Hagilar

Mersin 24-22
 

Amuq B
4800
Halaf medio
Hassuna tardo

Gawra 20
Eridu
(= Ubaid 1)
Eridu 19-15

Tepe Sabz
Hagilar

Mersin 22-20

Amuq C
4500 Halaf tardo Gawra 19-18   Haggi Muhammad
(= Ubaid 2)

Eridu 14-12
Khazineh

Susiana B
Gian Hasan

Mersin 19-17

Amuq D

NoteModifica

  1. ^ a b c d Liverani 2009, p. 88.
  2. ^ Margueron, Jean-Claude, Los inicios del Neolítico en Mesopotamia, en Los mesopotámicos, 2002. Fuenlabrada: Cátedra, ISBN 84-376-1477-5.
  3. ^ Prehistorie du Levant, Coll, int, du C.N.R.S., 1980.
  4. ^ Liverani 2009, pp. 87-8.
  5. ^ Asimov, Isaac, Los sumerios - Las grandes invenciones, El Cercano Oriente, 1986. Madrid: Alianza Editorial. ISBN 978-84-206-3745-7.
  6. ^ Liverani 2009, p. 84.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia