Mersina

comune turco
(Reindirizzamento da Mersin)
Mersina
comune metropolitano
Mersin
Mersina – Veduta
Localizzazione
StatoTurchia Turchia
RegioneMar Mediterraneo
ProvinciaMersin
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoVahap Seçer (CHP)
Territorio
Coordinate36°48′N 34°38′E / 36.8°N 34.633333°E36.8; 34.633333 (Mersina)Coordinate: 36°48′N 34°38′E / 36.8°N 34.633333°E36.8; 34.633333 (Mersina)
Altitudine10 m s.l.m.
Superficie15,85 km²
Abitanti955 106 (2014)
Densità60 247,65 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale33 000
Prefisso(+90) 324
Fuso orarioUTC+2
Targa33
Cartografia
Mappa di localizzazione: Turchia
Mersina
Mersina
Mersina – Mappa
Sito istituzionale

Mersina[1][2] (in turco Mersin, in greco: Μερσίνη, traslitterato: Mersìni) è una città della Turchia, capoluogo della provincia omonima, tra i maggiori centri dell'Anatolia meridionale.

Amministrativamente costituisce uno dei comuni metropolitani della Turchia formato dai centri urbani di 4 distretti: Akdeniz, Mezitli, Toroslar e Yenişehir.

StoriaModifica

Il primo nucleo cittadino a Mersina risale addirittura al 6300 a.C. Di esso si sa che era circondato da mura e che nel 3200 a.C. fu abbandonato. La zona nell'antichità fu occupata dagli ittiti, dai seleucidi, dai greci (che la chiamavano Zephyrio) e dai Romani (133 a.C.) che la latinizzarono Zephyrium' e poi Adrianopoli sotto l'imperatore Adriano (da non confondere con l'attuale Edirne). Tornata Zephyrion sotto i Bizantini fu più volte conquistata dagli arabi. Ritornata sotto l'Impero Bizantino fu poi conquistata dai Turchi. Nel 1924, Mersina fu resa una provincia e nel 1933, le province di İçel e di Mersina si sono unite per formare la provincia di İçel. Da ricordare che nell'arco della sua lunga storia la sua importanza fu spesso messa in ombra dalla vicina Tarso.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SportModifica

Il Mersin İdman Yurdu Spor Kulübü è la principale società di calcio cittadina.

Nel 2013 la città ha ospitato i XVII Giochi del Mediterraneo.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ Mersina, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 24 febbraio 2020.
  2. ^ Atlante Zanichelli 2009 (PDF), Torino e Bologna, Zanichelli, 2009, p. 59 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2020).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4122001-8
  Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Turchia