Apri il menu principale

Cunter

comune svizzero
Cunter
frazione
Cunter – Stemma
Cunter – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden matt.svg Grigioni
RegioneAlbula
ComuneSurses
Territorio
Coordinate46°36′25″N 9°35′31″E / 46.606944°N 9.591944°E46.606944; 9.591944 (Cunter)Coordinate: 46°36′25″N 9°35′31″E / 46.606944°N 9.591944°E46.606944; 9.591944 (Cunter)
Altitudine1 769 e 1 182 m s.l.m.
Superficie7,12 km²
Abitanti256 (2014)
Densità35,96 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale7452
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3532
TargaGR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Cunter
Cunter
Sito istituzionale

Cunter (toponimo romancio; in tedesco Conters im Oberhalbstein, desueto, ufficiale fino al 1943; in italiano "Contra", desueto[1]) è una frazione di 256 abitanti del comune svizzero di Surses, nella regione Albula (Canton Grigioni).

Geografia fisicaModifica

Cunter è situato nella Val Sursette, sulla sponda destra del torrente Giulia. Dista 36 km da Coira e 41 km da Sankt Moritz. Il punto più elevato del comune è sul Piz Mitgel (2 796 m s.l.m.), sul confine con Albula. Sul suo territorio si trova la diga di Burvagn.

StoriaModifica

Vi sono tracce di un insediamento durante l'età del bronzo. Nel 1740 Cunter aiutò dei militi austriaci a disertare, questa crisi determinò il blocco dei rifornimenti da parte dell'Austria. Il villaggio fu più volte distrutto da incendi negli anni 1754, 1812, 1824 e nel 1896[1].

 
Il territorio del comune di Cunter prima degli accorpamenti comunali del 2016

Già frazione di Riom[1], dall'inizio del XX secolo al 31 dicembre 2015 è stato un comune autonomo che si estendeva per 7,12 km²; il 1º gennaio 2016 è stato accorpato agli altri comuni soppressi di Bivio, Marmorera, Mulegns, Riom-Parsonz, Salouf, Savognin, Sur e Tinizong-Rona per formare il nuovo comune di Surses.

StemmaModifica

Lo stemma rappresenta il busto di san Carlo Borromeo che ne è anche patrono[1].

SocietàModifica

Lingue e dialettiModifica

Dal censimento del 2000 si evince che la maggior parte della popolazione parla il romancio (51%)[1], seguito dal tedesco (36%) e dall'italiano[senza fonte].

Infrastrutture e trasportiModifica

La stazione ferroviaria più vicina è Tiefencastel, a 8 km, mentre l'uscita autostradale di Thusis, sulla A13/E43, dista 20 km.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Gion Peder Thöni, Cunter, in Dizionario storico della Svizzera, 21 dicembre 2016. URL consultato il 24 aprile 2017.

BibliografiaModifica

AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311187109 · WorldCat Identities (EN311187109
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera