Apri il menu principale

Daniela Rosati

conduttrice televisiva e cantante italiana

BiografiaModifica

Nata a Roma, ha debuttato in TV su Rete 4 nel 1994, col magazine Naturalmente bella, striscia quotidiana di informazione medico-scientifica ideata e condotta da lei stessa. Andato in onda inizialmente alle diciassette e cinquanta, dal lunedì al venerdì, venne spostato alle quattordici e trenta, lo stesso orario di Medicine a confronto, analogo approfondimento del sabato, che si occupava principalmente dell'ambito della farmacologia.[1]

In un'intervista ad Anna Maria Salviati ha dichiarato «Sarei voluta diventare cantante lirica. Ci ho dovuto rinunciare dopo un intervento alle corde vocali».[2] Nel 1995 ha anche inciso un album come cantante, per la RTI Music (etichetta discografica di proprietà Mediaset), dal titolo Allo specchio.[3]

Dal 1999 è passata in Rai, ideando e conducendo il longevo talk show Tutto benessere, in onda il sabato mattina, alle undici su Rai 1, dal 1999 al 2010. La trasmissione fu una delle prime a occuparsi di psicosomatica e guarigione spirituale, offrendo informazioni utili sull'universo del benessere.[4][5][6]

Vita privataModifica

Daniela Rosati è stata sposata due volte, il primo matrimonio è durato due anni con «un Claudio di cui non ha mai rivelato altro che il nome». Successivamente con Adriano Galliani, ex amministratore delegato del Milan, tra il 1993 e il 1999.

In un'intervista ha dichiarato di essere stata buddista: «A 21 anni ho incontrato a Milano un monaco tibetano e sono diventata buddista. Sono andata più volte in India e, dopo avere conosciuto quella realtà così diversa dalla nostra, mi sono impegnata nell'aiutare gli altri. Sono stata buddista per parecchi anni».

Come ha dichiarato in diverse interviste dal 2005 ha successivamente subito una conversione religiosa e si è votata alla castità, diventando un'Oblata Brigidina, appartenente alla congregazione delle Suore Oblate dello Spirito Santo. Ha dichiarato: «dopo aver toccato una reliquia di Santa Brigida[non chiaro] ho percepito una luce che mi entrava nella testa, e dentro quella luce era contenuta la parola castità».[7][8][9][2][10][2]

TelevisioneModifica

DiscografiaModifica

AlbumModifica

NoteModifica