Apri il menu principale
Daylight
The Daylight Project.jpg
Screenshot tratto dal video ufficiale
ArtistaMaroon 5
Tipo albumSingolo
Pubblicazione27 novembre 2012[1]
Durata3:46
Album di provenienzaOverexposed
GenerePop rock
Soft rock
EtichettaA&M/Octone
ProduttoreLevine, Mason Levi & Max Martin
RegistrazioneConway Studios, (Los Angeles)
Formatidownload digitale
Certificazioni
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[2]
(vendite: 15 000+)
Italia Italia[3]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[5]
(vendite: 30 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[6]
(vendite: 1 000 000+)
Maroon 5 - cronologia
Singolo precedente
(2012)
Singolo successivo
(2013)

Daylight è un brano musicale dei Maroon 5, pubblicato il 27 novembre 2012[1], terzo singolo estratto dal loro quarto album in studio Overexposed. È stato scritto da Adam Levine, Max Martin, Sam Martin e Mason Levy, mentre la produzione è stata gestita da Levine, Levy e Martin.

La canzone ha ricevuto un giudizio contrastante dai critici musicali. Alcuni hanno criticato la parte vocale di Levine e l'hanno definita un riempimento tra le tracce dell'album orientate alla musica dance, mentre altri sono concordi sul fatto che per la fine del ritornello si siano ispirati ai Coldplay.

Indice

Background e composizioneModifica

Daylight è stato annunciato come il terzo singolo estratto dal loro quarto album in studio Overexposed. È stato eseguito per la prima volta l'8 novembre 2012 al talent reality show The Voice.[1] Daylight è stato scritto da Adam Levine, Max Martin, Sam "SAMM" Martin and Mason "MdL" Levy, mentre la produzione è stata gestita da Levine, Levy e Martin.[7] Levine ha dichiarato numerose volte che è la sua traccia preferita dell'intero album. È una canzone soft rock[8] dove Levine è l'innamorato che, per qualche motivo, deve fuggire via la mattina. "In the daylight/ We'll be on our own/ But tonight I need to hold you so close," ("Nella luce del giorno/ Saremo da soli/ Ma stasera ho bisogno di tenerti vicino a me") canta.[9]

CriticaModifica

La canzone ha ricevuto recensioni contrastanti dalla maggior parte dei critici musicali. Cameron Adams dell'Herald Sun ha anche osservato[10]:

(EN)

«It sounds like Max Martin trying to write a Coldplay song by recycling his Backstreet Boys handiwork.»

(IT)

«Somiglia a Max Martin che cerca di scrivere una canzone dei Coldplay riciclando la sua opera Backstreet Boys

Chris Pyne ha scritto per Billboard riguardo a Daylight[8]:

(EN)

«A bittersweet tale that builds momentum towards one of the album's most up-tempo songs that follows it; listen closely and you might hear a Chris Martin homage in Levine's "whoa-oh's".»

(IT)

«Un agrodolce racconto che costruisce uno slancio verso una delle più ritmate canzoni dell'album che la seguono; ascolta attentamente e potresti sentire un omaggio a Chris Martin nel "whoa-oh's" di Levine.»

Mesfin Fekadu di The Huffington Post ha anche visto delle somiglianze, scrivendo[11]:

(EN)

«Looks like a bad Coldplay cover.»

(IT)

«Somiglia a una brutta cover dei Coldplay»

Adam Markovitz di Entertainment Weekly ha concordato, definendola[12]:

(EN)

«A Coldplay-ish song.»

(IT)

«Una canzone Coldplay-astra»

Markovitz ha anche scritto sulla canzone[12]:

(EN)

«Have choruses so thickly produced that the only physical instrument you can reliably pick out is Levine's larynx. Not that he comes off as particularly organic either, since his voice is usually processed into a kind of high, disaffected whine — like a male Rihanna or an android castrato — that's ideal for tracing the contours of a pop hook.»

(IT)

«Ha dei cori prodotti in modo così fitto che l'unico strumento fisico che puoi individuare in modo affidabile è la laringe di Levine. Non che si distacchi come una particolarmente organica o, dato che la sua voce è solitamente trasformata in una specie di alto, come un malcontento piagnucolio - come una versione maschile di Rihanna o un androide castrato - che è ideale per tracciare i contorni di un successo pop.»

Evan Sawdey di PopMatters ha scritto sulla canzone[13]:

(EN)

«Is your big anthem that actually could’ve been a lot bigger had they not relied entirely on a thin drum palette during the chorus.»

(IT)

«È il tuo grande inno che in realtà avrebbe potuto essere molto più grande se non avessero interamente affidamente su una gamma di percussioni durante il ritornello.»

Martyn Young di musicOMH si è lamentato che[14]:

(EN)

«By far the most irritating aspect of their magpie-like approach though is the overuse of a "Whoah, whoah, whoah" vocal which features in almost every song, including "Daylight"»

(IT)

«Di gran lunga l'aspetto più irritante del loro approccio simile a quello di una gazza è però l'uso eccessivo di un "'Whoah, whoah, whoah" vocale che è presente in quasi tutte le canzoni, inclusa "Daylight".»

Robert Copsey di Digital Spy ha scritto che la canzone[15]:

(EN)

«Feels anonymous despite its stadium-sized chorus.»

(IT)

«Sembra anonima, nonostante il coro dalle dimensioni di uno stadio.»

Grace Duncan di Under the Gun ha chiamato la canzone[16]:

(EN)

«Watery and uninteresting, a pop song walled in by clichéd optimistic meanderings.»

(IT)

«Acquosa e poco interessante, una canzone pop murata da cliché e divagazioni ottimistiche»

Esibizioni dal vivoModifica

L'8 novembre 2012, la band ha eseguito la canzone al talent reality show The Voice con il loro membro del tour Sam Farrar. La canzone è stata eseguita anche a The Ellen DeGeneres Show il 12 novembre 2012 e a Saturday Night Li il 18 novembre 2012 insieme a One More Night. Il 10 febbraio 2013 è stata eseguita durante il Grammy Awards 2013[17]

Successo commercialeModifica

Daylight ha debuttato al numero 70 nell'ARIA Charts.[18] Daylight è il tredicesimo singolo che entra nella top 100 e diventa uno degli ultimi tre brani consecutivi che hanno raggiunto la posizione numero 2 insieme a Moves Like Jagger (nell'agosto 2011) e Payphone (nel luglio 2012) e One More Night (nell'agosto 2012).[18] In seguito è salito alla posizione numero 43.[18] La canzone è stata anche la colonna sonora dello spot Wind dal 7 giugno al 1º agosto 2013 soprattutto durante il Carosello Reloaded trasmesso su Rai 1.

ClassificheModifica

Video musicaleModifica

Il 18 settembre 2012, la band ha annunciato, sul loro sito web: "Ci serve il TUO aiuto per il nostro prossimo video musicale. Chiediamo a TE di registrare e condividere la 'TUA storia', e la registrazione potrebbe essere selezionata per apparire nel video per il nostro terzo singolo 'Daylight', diretto da Jonas Åkerlund."[28] All'inizio del video compaiono, in successione, le seguenti parole: "Nel 2012 i Maroon 5 hanno chiesto aiuto al mondo per creare qualcosa di speciale per la canzone Daylight. Persone da tutto il mondo sono venute insieme e questo è il risultato. Questo lo chiamiamo The Daylight Project.".[29] Levine ha detto[30]:

(EN)

«As different as we all are, there are common themes that bring us together, inspire and show everyone what is important today. With this video, we’ll present the world today and beyond, creating more than just a music video.»

(IT)

«Per quanto siamo tutti diversi, ci sono temi comuni che ci uniscono, ispirano e mostrano a tutti ciò che oggi è importante. Con questo video, presenteremo il mondo oggi e non solo, creando più di un semplice video musicale.»

Hanno anche lanciato un sito web chiamato "Daylight Project" per maggiori informazioni e per le persone che devono presentare il loro video.[31]. Il video musicale debutterà il 10 dicembre.

Contributi e staffModifica

Location di registrazione
Staff
  • Scritto da – Adam Levine, Mason Levy, Max Martin, SAMM
  • Produttori – Adam Levine, MdL, Max Martin
  • Cori – Brie Larson, Max Martin, Mickey Madden, Savannah Buffet
  • Batteria – MdL and Shellback
  • Tecnico (assistente del mixaggio) – Phil Seaford
  • Tecnico (assistente) – Eric Eylands
  • Tecnico (per il mixaggio) – John Hanes
  • Chitarra (aggiuntiva), cori (aggiuntivi), tastiere (aggiuntive) – Max Martin
  • Mixato da – Serban Ghenea
  • Programmato da (aggiuntivi) – Max Martin, Shellback
  • Programmato da, tastiere – MdL
  • Registrato da – Noah "Mailbox" Passovoy

Crediti adattati dalle note di copertina di Overexposed, A&M/Octone Records.[7]

NoteModifica

  1. ^ a b c North American Tour, in Maroon 5.com, 22 ottobre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2012).
  2. ^ (DA) Certificazione Danimarca, su ifpi.dk. URL consultato il 10 agosto 2013.
  3. ^ Certificazione Italia, settimana 23, su fimi.it. URL consultato il 20 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Aria Charts, su ariacharts.com.au. URL consultato il 29 aprile 2013.
  5. ^ (EN) RIANZ, su nztop40.co.nz. URL consultato il 12 maggio 2013.
  6. ^ (EN) Daylight – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 1º luglio 2015.
  7. ^ a b Maroon 5 – Overexposed - Discogs, in Discogs. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  8. ^ a b Chris Payne, Maroon 5, 'Overexposed': Track-By-Track Review, in Billboard.com, 26 giugno 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  9. ^ Rashod Ollison, 'Overexposed,' Maroon 5's latest, is underwhelming, in Hampton Roads, 26 giugno 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  10. ^ Cameron Adams, Album review: Overexposed by Maroon 5 | Herald Sun, in Herald Sun, 20 giugno 2012. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  11. ^ Mesfin Fekadu, Review: Maroon 5 plays it safe on 'Overexposed', in Huffington Post, 25 giugno 2012. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  12. ^ a b Adam Markovitz, Overexposed Review | Music Reviews and News | EW.com, in Entertainment Weekly, 22 giugno 2012. URL consultato il 23 giugno 2012.
  13. ^ Evan Sawdey, Maroon 5: Overexposed < PopMatters, in PopMatters, 10 luglio 2012. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  14. ^ Martyn Young, Maroon 5 - Overexposed | album reviews | musicOMH, in MusicOMH, 25 giugno 2012. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  15. ^ Robert Copsey, Maroon 5: 'Overexposed' - Album review - Music Album Review - Digital Spy, in Digital Spy, 22 giugno 2012. URL consultato il 23 giugno 2012.
  16. ^ Grace Duffy, REVIEW: MAROON 5 – OVEREXPOSED, in Under the Gun Review, 30 giugno 2012. URL consultato il 24 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2013).
  17. ^ Alicia Keys & Maroon 5: Grammys 2013 Performance - WATCH NOW!, justjared.com, 10 febbraio 2013. URL consultato l'11 febbraio 2013.
  18. ^ a b c Chartifacts - ARIA Music News, in ARIA Charts, 22 ottobre 2012. URL consultato il 12 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2012).
  19. ^ Steffen Hung, australian-charts.com - Maroon 5 - Daylight, su www.australian-charts.com. URL consultato il 21 maggio 2016.
  20. ^ a b Steffen Hung, Maroon 5 - Daylight, su austriancharts.at. URL consultato il 21 maggio 2016.
  21. ^ Maroon 5 - Chart history | Billboard, su www.billboard.com. URL consultato il 21 maggio 2016.
  22. ^ Hitlisten.NU, su Hitlisten.NU. URL consultato il 21 maggio 2016.
  23. ^ Steffen Hung, lescharts.com - Maroon 5 - Daylight, su www.lescharts.com. URL consultato il 21 maggio 2016.
  24. ^ ChartsIrlanda, su chart-track.co.uk. URL consultato il 21 maggio 2016.
  25. ^ Steffen Hung, italiancharts.com - Maroon 5 - Daylight, su www.italiancharts.com. URL consultato il 21 maggio 2016.
  26. ^ Stichting Nederlandse Top 40, Top 40, su Top40.nl. URL consultato il 21 maggio 2016.
  27. ^ Charts Republica Ceca, su ifpicr.cz. URL consultato il 21 maggio 2016.
  28. ^ Lewis Corner, Maroon 5 confirm new single 'Daylight' - listen, in Digital Spy, 18 settembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  29. ^ Maroon 5 - Daylight - YouTube, Maroon5VEVO, YouTube, 11 dicembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  30. ^ Submit Your Vidoes for the Daylight Project, in Maroon 5.com, 5 ottobre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2013).
  31. ^ Daylight Project, in Daylight Project.org. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2012).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica