Delivery Hero

Delivery Hero SE è un'azienda multinazionale attiva nel settore alimentare, con sede a Berlino, in Germania. L'azienda opera in oltre 50 paesi a livello internazionale in Europa, Asia, America Latina e Medio Oriente e collabora con oltre 500.000 ristoranti.[2] Delivery Hero si è sempre più ampliato inglobando numerose App, diventando presto un attore principale nella categoria emergente di Q-commerce, che consegna piccoli ordini in meno di un'ora.[3]

Delivery Hero
Logo
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariaSocietà europea
Borse valoriBorsa di Francoforte: DAX
ISINDE000A2E4K43
Fondazione2011[1]
Fondata daNiklas Östberg
Kolja Hebenstreit
Lukasz Gadowski
Markus Fuhrmann
Sede principaleBerlino
SettoreAlimentare
Fatturato1,2 miliardi EUR (2019)
Dipendenti24.617
Sito webwww.deliveryhero.com/

Nel 2019 l'azienda ha elaborato più di 666 milioni di ordini.[4][5]

Storia e acquisizioniModifica

Delivery Hero è stata fondata a Berlino da Niklas Östberg, Kolja Hebenstreit, Markus Fuhrmann e Lukasz Gadowski nel maggio 2011, con l'obiettivo di trasformare Delivery Hero in una piattaforma globale di ordinazione di cibo online.[6][7]

Sotto la leadership di Niklas Östberg e Fabian Siegel, l'azienda si è dapprima espansa in Australia e Regno Unito, per poi acquistare le aziende Lieferheld in Germania e Foodarena in Svizzera.[8]

Negli anni successivi ha continuato ad acquisire numerose aziende di delivery in giro per il mondo, di seguito elencate:

  • 2011: Hungryhouse (Regno Unito)
  • 2012: Lieferheld (Germania), OnlinePizza (Svezia), PizzaPortal (Polonia), Pizza-Online (Finlandia)
  • 2014: PedidosYa, Clickdelivery (Sud America), Pizza.de (Germania), Baedaltong (Corea del Sud)
  • 2015: Talabat (MENA), Yemeksepeti (Turchia), e-food (Grecia), Damejidlo (Repubblica Ceca)
  • 2016: foodpanda (Asia)
  • 2017: Otlob (Egitto), Carriage (MENA), Appetito24 (Sud America), Foodfly (Corea del Sud)[9]
  • 2018: Hipmenu (Europa), Netcomidas (Bolivia)
  • 2019: Foody (Cipro),[10][11] Zomato (MENA), DeliveryRD (Repubblica Dominicana)
  • 2020: InstaShop (MENA)[12][13][14]
  • 2021: Woowa Brothers (Corea del Sud), Hugo (El Salvador), Glovo (Europa)

NoteModifica

  1. ^ About us, in Delivery Hero SE. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  2. ^ Delivery Hero Stakeholder Press Release, "500k Restaurants Globally" https://www.deliveryhero.com/500k-restaurants-globally/
  3. ^ (EN) Podcast: Quick commerce – the future of e-commerce, su DMEXCO. URL consultato il 23 febbraio 2021.
  4. ^ Delivery Hero 2019 Annual report (PDF). URL consultato il 30 marzo 2020.
  5. ^ Delivery Hero generates 66% revenue growth in the first six months of 2017. URL consultato il 26 settembre 2017.
  6. ^ Kurzmitteilungen: Delivery Hero, commercetools, chocri, Startup Weekend Nürnberg, Niklas Zennström, su deutsche-startups.de, 14 novembre 2011.
  7. ^ Anabel Ternès, International Digitalization Trends: And how pioneering companies implement them, 24 agosto 2018, ISBN 9783960915034.
  8. ^ Malte Brenneisen e Jochen Eversmeier, Lieferhelden greifen an. URL consultato il 22 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2012).
  9. ^ Delivery Hero on Techcrunch, su techcrunch.com, Techcrunch. URL consultato il 10 novembre 2017.
  10. ^ (EN) Sinka llc | Cyprus on the startups map – "Foody" acquired by giant "Delivery Hero", su sinkallc.com. URL consultato il 23 agosto 2021.
  11. ^ (EN) Foody acquired by Delivery Hero Group, su Foody Blog, 4 settembre 2019. URL consultato il 23 agosto 2021.
  12. ^ (EN) BDelivery Hero buys Dubai grocery app InstaShop for $360m, su Financial Times.
  13. ^ (EN) Berlin's Delivery Hero acquires Dubai on demand delivery app, su ArabianBusiness.com. URL consultato il 9 settembre 2020.
  14. ^ Germany's Delivery Hero acquires grocery app InstaShop for $360m, su capital.com. URL consultato il 9 settembre 2020.

Collegamenti esterniModifica