Apri il menu principale

Der Kreis

film docu-fiction del 2014 diretto e sceneggiato da Stefan Haupt
Der Kreis
The Circle (film 2014).jpeg
Ernst Ostertag e Röbi Rapp in una scena del film
Titolo originaleDer Kreis
Lingua originalesvizzero tedesco
Paese di produzioneSvizzera
Anno2014
Durata102 min
Generedocumentario, sentimentale, drammatico
RegiaStefan Haupt
SceneggiaturaStefan Haupt, Christian Felix, Ivan Madeo, Urs Frey
ProduttoreIvan Madeo, Urs Frey
Casa di produzioneContrast Film Zurich
FotografiaTobias Dengler
MontaggioChristoph Menzi
MusicheFederico Bettini
ScenografiaMichael Baumgartner
CostumiCatherine Schneider
Interpreti e personaggi

Der Kreis (lett. "Il cerchio", noto anche con il titolo internazionale The Circle) è un film svizzero, di genere docu-fiction, del 2014 diretto e sceneggiato da Stefan Haupt.

TramaModifica

Il film racconta la decennale storia d’amore tra Ernst Ostertag e Röbi Rapp, un insegnante e una drag queen, che si sono incontrati grazie al “Circolo” (Der Kreis), un’organizzazione clandestina nata a Zurigo nei primi anni ’40 che aveva come principale obiettivo la sopravvivenza al regime nazista e, successivamente, la lotta per la conquista dei diritti civili per le persone LGBT. Ernst vuole combattere per poter vivere la sua omosessualità anche alla luce del sole, fuori dal Circolo, senza dover perdere il proprio lavoro mentre Röbi vuole in ogni modo difendere il loro amore, il primo della sua vita. In seguito a un omicidio avvenuto in quegli ambienti si scatena una caccia alle streghe nei confronti degli omosessuali con una forte repressione che mette in pericolo la sopravvivenza del Circolo stesso. Ernst e Röbi, pionieri dell’emancipazione gay, affronteranno insieme tutte le battaglie e la dura repressione che arrivò fino agli anni ’90. Saranno la prima coppia gay a ufficializzare la propria unione nel 2003.[1]

DistribuzioneModifica

Dopo la sua prima anteprima del 10 febbraio 2014 all'International Film Festival di Berlino il film viene rilasciato il 18 settembre 2014 nelle sale svizzere. In Italia il film è stato presentato il 5 maggio 2014 al Torino GLBT Film Festival.[2]

L'opera è stata rilasciata in DVD a partire dal 26 aprile 2015.[3]

AccoglienzaModifica

Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatos il film ha ottenuto il 100% di recensioni positive con un voto medio di 6.8/10.[4] Su Metacritic Der Kreis ha ricevuto un voto di 67/100 su una base di 9 critici.[5]

RiconoscimentiModifica

VintiModifica

CandidatureModifica

  • Premio del pubblico al Festival international del cinema di Chicago - 2014
  • Premio nella categoria miglior editor (Christoph Menzi) del Cinema Svizzero - 2015

Casi mediaticiModifica

Il giorno dopo la proiezione del film nella sezione "Sunny Bunny" al Molodist del Festival del Cinema di Kiev il cinema Zhovten fu dato alle fiamme da uno sconosciuto durante la proiezione dell'opera. La polizia ha imputato il gesto ad un attacco omofobico legato al film.[12]

NoteModifica

  1. ^ THE CIRCLE (DER KREIS) | Gender Bender Festival, su genderbender.it. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  2. ^ chi siamo, su LOVERSFF. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  3. ^ 4 Gennaio 2016 teo, The Circle (2014), su Cinemagay.it. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) The Circle (2014). URL consultato il 24 dicembre 2018.
  5. ^ The Circle. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  6. ^ Teddy Award, 2014.
  7. ^ Bester Spielfilm beim Torino Gay & Lesbian Filmfestival, 2014.
  8. ^ Publikumspreis beim Boston LGBT Filmfestival, 2014.
  9. ^ 30 Jahre Schwule Filmwoche Freiburg | Sommernachtskino am 18. August 2014, su web.archive.org, 22 luglio 2015. URL consultato il 24 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2015).
  10. ^ 30. Festroia › Awards › 28th Edition, su web.archive.org, 30 maggio 2014. URL consultato il 24 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2014).
  11. ^ «Der Kreis» ist bester Spielfilm des Jahres NZZ Online, Nachricht vom 13. März 2015
  12. ^ Kino nach Schweizer Film «Der Kreis» abgefackelt, Neue Zürcher Zeitung (NZZ), Artikel vom 31. Oktober 2014, aufgerufen am 25. Januar 2015

Collegamenti esterniModifica