La tessera gialla

film del 1918 diretto da Eugen Illés, Victor Janson e Paul L. Stein (con il nome Paul Ludwig Stein)
(Reindirizzamento da Der gelbe Schein)
La tessera gialla
Pola Negri Devils Pawn 6.jpg
Lobby card del 1922 per l'edizione USA del film
Titolo originaleDer gelbe Schein
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno1918
Durata1.624 metri (4 rulli)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generedrammatico
RegiaEugen Illés, Victor Janson e Paul Ludwig Stein
SceneggiaturaHans Brennert e Hanns Kräly
ProduttorePaul Davidson
Casa di produzioneProjektions-AG Union (PAGU)
ScenografiaKurt Richter
Interpreti e personaggi

La tessera gialla (Der gelbe Schein) è un film muto del 1918 diretto da Eugen Illés, Victor Janson e Paul Ludwig Stein (Paul L. Stein).

TramaModifica

Dopo la morte del padre adottivo, un professore israelita, Lea si trasferisce a Pietroburgo per frequentare l'università. Risultando ebrea, però, non riesce a trovare nessun albergo che la ospiti e vaga disperata per le strade della grande città finché non viene arrestata dalla polizia. Il giorno seguente, a Lea viene dato un passaporto giallo, che le permetterà di vivere al di fuori del ghetto come sono costretti a fare tutti gli altri ebrei, ma che la segnerà anche come prostituta. Sotto falso nome, Lea frequenta l'ambiente universitario e conosce Astanow, uno studente che si innamora di lei. Quando però viene a sapere della sua doppia vita, il giovane rompe la relazione. Lea, disperata, tenta il suicidio. Viene salvata e portata in una clinica. Lì, viene riconosciuta come la figlia del famoso professore e Astanow ritorna da lei.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Projektions-AG Union (PAGU).

DistribuzioneModifica

Distribuito dall'Universum Film (UFA), il film uscì nelle sale cinematografiche tedesche il 22 novembre 1918, presentato in prima all'UT Ku'damm, UT Friedrichstrasse[1].

In Italia venne distribuito dalla Titanus nel 1922.[2]

CensuraModifica

Nella versione italiana venne eliminata la scena in cui il dottore, con i ferri chirurgici, esegue l'operazione interrompendola al momento della cloroformizzazione, per riprenderla al punto del risveglio.[3]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema