Derby italiano di galoppo

Il Derby italiano di galoppo è la corsa ippica più importante del calendario di galoppo italiano. Vi partecipano, su una distanza di 2.200 metri (2.400 metri fino al 2007) i cavalli di tre anni di età.

La sua sede storica è l'ippodromo romano delle Capannelle

Il Derby day è in assoluto uno dei momenti più importanti per spettacolo e selezione in ogni stato in cui si disputino le corse dei cavalli. Singolare la storia della nascita del Derby: il dodicesimo Conte di Derby, lord Edward Stanley, nel 1780 vinse al lancio della moneta - contro sir Charles Bunbury - la possibilità di dare il proprio nome alla corsa di 2.400 metri, che aveva appena ideato insieme ad alcuni amici e che doveva essere disputata ad Epsom nel Surrey.

Nel 2019, il Derby italiano è giunto alla 136ª edizione e Capannelle è stato sempre il luogo dove si è svolto, anche se il tracciato attuale non corrisponde più a quello di oltre un secolo fa, quando le antiche tribune, ancora visibili, erano leggermente spostate rispetto alle attuali.

Albo d'oroModifica

Dal 1986Modifica

Anno
Vincitore
Fantino
Allenatore
Proprietario
Tempo
1986 Tommy Way Willie Carson John Dunlop Scuderia Erasec 2:27.9
1987 Zaizoom Richard Quinn Paul Cole Prince Fahd bin Salman 2:29.1
1988 Tisserand Vincenzo Mezzatesta Mario Vincis San Paolo Agri Stud 2:30.6
1989 Prorutori Michael Roberts Michael Jarvis Antonio Balzarini 2:27.5
1990 Houmayoun Santiago Soto Alain de Royer-Dupré Lady M Stable 2:27.0
1991 Hailsham Steve Cauthen Clive Brittain Sheikh Mohammed 2:28.1
1992 In a Tiff Michael Kinane Dermot Weld Dr Michael Smurfit 2:27.5
1993 White Muzzle John Reid Peter Chapple-Hyam Luciano Gaucci 2:24.5
1994 Time Star Richard Quinn Paul Cole Prince Fahd bin Salman 2:28.1
1995 Luso Michael Kinane Clive Brittain Saeed Manana 2:25.7
1996 Bahamian Knight Richard Hughes David Loder Lucayan Stud 2:26.6
1997 Single Empire David Harrison Peter Chapple-Hyam A. K. Collins 2:26.2
1998 Central Park Daragh O'Donohoe Saeed bin Suroor Godolphin 2:26.3
1999 Mukhalif Frankie Dettori Saeed bin Suroor Godolphin 2:25.7
2000 Kallisto Andreas Boschert Hans Blume Gestüt Röttgen 2:27.1
2001 Morshdi Philip Robinson Michael Jarvis Ahmed Al Maktoum 2:26.6
2002 Rakti Mirco Demuro Bruno Grizzetti Scuderia Il Poggio 2:27.9
2003 Osorio Mario Esposito Urs Suter Newsells Park Stud 2:27.2
2004 Groom Tesse Dario Vargiu Luigi Camici Scuderia L3C 2:27.6
2005 De Sica Marco Monteriso Emilio Borromeo Emilio Borromeo 2:28.6
2006 Gentlewave Marco Monteriso André Fabre Gary Tanaka 2:27.4
2007 Awelmarduk Edmondo Botti Alduino & Giuseppe Botti Scuderia Effevi 2:28.9
2008* Cima de Triomphe Silvano Mulas Bruno Grizzetti Scuderia Cocktail 2:14.6
2009 Mastery Frankie Dettori Saeed bin Suroor Godolphin 2:16.5
2010 Worthadd Mirco Demuro Vittorio Caruso Incolinx 2:22.1
2011 Crackerjack King Fabio Branca Stefano Botti Scuderia Effevi 2:15.8
2012 Feuerblitz Havlin Robert Figge Michael Rennstall Eivissa Gmbh 2:19.0
2013 Biz The Nurse Andrea Atzeni Botti S. Scud. Aleali 2:17:0
2014 Dylan Mouth Fabio Branca Botti S. Scud. Effevi 2:17:6
2015 Goldstream Cristian Demuro Botti S. Scud. Effevi 2:16:21
2016 Saent Dario Vargiu Il Cavallo In Testa Srl Soc. di all.to Scud. Incolinx Di Romeo Diego 2:14:91
2017 Mac Mahon Cristian Demuro A&S Botti Shimakawa Takaia 2:16:50
2018 Summer Festival Cristian Demuro A. Botti Srl Soc Al Di Botti Alduino Dioscuri Srl 2.17.17
2019 Keep on Fly Cristian Demuro A. Botti Srl Soc Al Di Botti Alduino Dioscuri Srl 2.22.59
  • Dall'edizione 2008 si corre sulla distanza dei 2.200 metri.

Prima del 1986Modifica

  • 1884 - Andreina (Walter Wright)
  • 1885 - Rosenberg (William Smith)
  • 1886 - Enio
  • 1887 - Carl Andrea
  • 1888 - Filiberto
  • 1889 - Rabicano
  • 1890 - Doralice
  • 1891 - Barone
  • 1892 - Arcadia (Walter Wright)
  • 1893 - Festuca
  • 1894 - Sansonetto
  • 1895 - Oranzeb (Walter Wright)
  • 1896 - Goldoni
  • 1897 - Hira
  • 1898 - Simba
  • 1899 - Elena (Walter Wright)
  • 1900 - Cloridano
  • 1901 - Karibo
  • 1902 - Tocsin
  • 1903 - Esquilino
  • 1904 - The Oak
  • 1905 - Onorio
  • 1906 - Creso
  • 1907 - Belbuc
  • 1908 - Demetrio
  • 1909 - Dedalo
  • 1910 - Saturno
  • 1911 - Guido Reni
  • 1912 - Rembrandt
  • 1913 - Nettuno
  • 1914 - Fausta
  • 1915 - Van Dyck (Polifemo Orsini)
  • 1916 - Kosheni
  • 1917 - Gianpietrina (Federigo Regoli)
  • 1918 - Carlone (Polifemo Orsini)
  • 1919 - Meissonier (Federigo Regoli)
  • 1920 - Ghiberti (Federigo Regoli)
  • 1921 - Michelangelo (Federigo Regoli)
  • 1922 - Melozzo da Forli (Federigo Regoli)
  • 1923 - Cima da Conegliano (Federigo Regoli)
  • 1924 - Manistee
  • 1925 - Lui (Federigo Regoli)
  • 1926 - Apelle (Federigo Regoli)
  • 1927 - Senecio
  • 1928 - Dervio (Polifemo Orsini)
  • 1929 - Ortello
  • 1930 - Emanuele Filiberto
  • 1931 - Oberon (Saverio Pacifici)
  • 1932 - Jacopa del Sellaio (Polifemo Orsini)
  • 1933 - Pilade
  • 1934 - Amur
  • 1935 - Ugolino da Siena
  • 1936 - Archidamia
  • 1937 - Donatello II
  • 1938 - Nearco
  • 1939 - Vezzano
  • 1940 - Bellini
  • 1941 - Niccolo dell'Arca
  • 1942 - Arco
  • 1943 - Orsenigo (Enrico Camici)
  • 1944 - Torbido
  • 1945 - Traghetto (Saverio Pacifici)
  • 1946 - Gladiolo
  • 1947 - Tenerani (Enrico Camici)
  • 1948 - Leon de San Marco (Saverio Pacifici)
  • 1949 - Golfo
  • 1950 - Stigliano (Silvio Parravani)
  • 1951 - Daumier (Enrico Camici)
  • 1952 - Zamoretto
  • 1953 - Rivisondoli
  • 1954 - Botticelli (Enrico Camici)
  • 1955 - Altrek
  • 1956 - Barba Toni (Saverio Pacifici)
  • 1957 - Braque (Enrico Camici)
  • 1958 - Sedan (G. Bonvini)
  • 1959 - Rio Marin (Saverio Pacifici)
  • 1960 - Fils d'Eve (Otello Fancera)
  • 1961 - Lauso (Otello Fancera)
  • 1962 - Antelami (Bruno Agriforni)
  • 1963 - Braccio da Montone (Renato Antonuzzi)
  • 1964 - Diacono (Marcello Andreucci)
  • 1965 - Varano (Marcello Andreucci)
  • 1966 - Appiani (R. Hutchinson)
  • 1967 - Ruysdael (Giovanni Sala)
  • 1968 - Hogarth (Carlo Ferrari)
  • 1969 - Bonconte di Montefeltro (Lester Piggott)
  • 1970 - Ortis
  • 1971 - Ardale
  • 1972 - Gay Lussac (Sergio Fancera)
  • 1973 - Cerreto
  • 1974 - Suffolk
  • 1975 - Orange Bay
  • 1976 - Red Arrow
  • 1977 - Sirlad
  • 1978 - Elgay
  • 1979 - Marracci
  • 1980 - Garrido
  • 1981 - Glint of Gold
  • 1982 - Old Country
  • 1983 - My Top
  • 1984 - Welnor
  • 1985 - Don Orazio

BibliografiaModifica

  • Giorgio Batini, Album di Pisa, La Nazione, 1972.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica