Apri il menu principale
Silvano Mulas
Voglia-Marrocula.jpg
Voglia su Marrocula nell'agosto 2011
Nazionalità Italia Italia
Equitazione Equestrian pictogram.svg
Specialità Corse a pelo
Carriera
Palio di Siena
Soprannome Voglia
Esordio 2 luglio 2009
Onda
Ultimo Palio 2 luglio 2014
Onda
Vittorie 1 (su 10 corse)
Ultima vittoria 2 luglio 2010
Selva
Palio di Legnano
Esordio 2009
La Flora
Ultimo Palio 2 giugno 2019
San Martino
Vittorie 2 (su 7 corse)
Ultima vittoria 27 maggio 2012
Sant'Ambrogio
 

Silvano Mulas detto Voglia (Dorgali, 23 marzo 1984) è un fantino italiano.

CarrieraModifica

Mulas esordisce nelle corse in ippodromo il 23 febbraio 2001 a Pisa, ottenendo la prima vittoria il 15 marzo. Nel 2001 colleziona in totale 31 vittorie. L'anno seguente viene premiato come miglior allievo fantino italiano grazie alle sue 60 vittorie; il premio viene bissato nel 2003, anno nel quale conquista 99 successi (tra i quali il Criterium Labronico).

Nel 2004 Mulas ottiene 81 vittorie; nel biennio successivo la sequenza continua, con oltre 200 successi, tra i quali il Premio Mario Incisa.

A partire dal 2007 sceglie di dedicarsi anche al mondo delle corse a pelo, disputando alcune prove a Legnano con il soprannome Angelo Civitate. In settembre debutta al Palio di Asti per il Comune di Canelli, cadendo però al primo giro della batteria eliminatoria. Nel maggio 2008 si aggiudica il Palio di Fucecchio, all'esordio.

Nel frattempo continua a vincere negli ippodromi, centrando il successo nella 125.ma edizione del Derby italiano di galoppo (11 maggio 2008).

In luglio esordisce in Piazza del Campo a Siena, non partecipando al Palio ma prendendo parte alla seconda prova (per l'Istrice). Il primo Palio lo corre un anno dopo per i colori dell'Onda, ed in quell'occasione viene battezzato con il soprannome Voglia.

Il 31 maggio 2009 vince il Palio di Legnano, anche in questo caso all'esordio, vestendo la giubba rossoblu della Contrada Flora. Passa senza problemi la batteria e va in finale con Massimo Coghe (San Martino), Valter Pusceddu (Legnarello) ed Andrea Mari (San Domenico). Nonostante sia il meno blasonato tra i fantini (gli altri tre vantano numerose presenze in palii come Siena) il Mulas riesce ad imporsi, complice anche l'infortunio (clavicola rotta) di Andrea Mari alla partenza.

 
Voglia su Fedora Saura il 2 luglio 2010.

Il 2 luglio 2010 torna sul tufo senese e trionfa in Piazza del Campo per la Contrada della Selva, sul cavallo Fedora Saura. Partito dietro Onda (Jonatan Bartoletti detto Scompiglio) e Leocorno (Giuseppe Zedde detto Gingillo), Voglia completa la sua rimonta all'inizio del terzo giro, dopo uno scontro a colpi di nerbate con Scompiglio; passato in testa, resiste all'attacco di Trecciolino del Nicchio, conquistando la sua prima vittoria al Palio di Siena. Il 16 agosto monta nuovamente Fedora Saura, questa volta con i colori della Contrada di Valdimontone, senza però riuscire a vincere.

Nel 2011, dopo aver scontato una squalifica per il Palio di luglio, corre a Siena il 16 agosto con il giubbetto della Contrada Sovrana dell'Istrice, che gli affida il cavallo Marrocula. Realizza una corsa incolore. Resta infatti sempre nelle ultime posizioni e cade alla terza curva di San Martino.

Il 29 maggio 2012 vince nuovamente al Palio di Legnano, questa volta con i colori della Contrada Sant'Ambrogio e con il cavallo Deo Volente. Il 17 giugno dello stesso anno si impone per la prima volta al Palio dei Rioni di Castiglion Fiorentino, vincendo per Porta Fiorentina su Melissa Bella. Il 2 luglio, a Siena, veste nuovamente il giubbetto della Selva, montando Indianos. L'accoppiata selvaiola rimane sempre nelle ultime posizioni. Ad agosto corre invece per la Contrada della Pantera con Gammede ma, dopo una buona partenza, cade alla prima curva di San Martino. Il 18 agosto 2012, al primo tentativo, vince il Palio di Piancastagnaio per la Contrada di Voltaia con il cavallo Pippo, successo che ripete nel 2014 sempre con la Contrada di Voltaia, questa volta con il cavallo Jake sorpassando la Contrada rivale Coro all'ultima curva.

Presenze al Palio di SienaModifica

 
Voglia con i colori dell'Onda

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Cavallo Note
2 luglio 2009 Onda Insomma
16 agosto 2009 Onda Guadalupe
2 luglio 2010 Selva Fedora Saura
16 agosto 2010 Valdimontone Fedora Saura
16 agosto 2011 Istrice Marrocula scosso
2 luglio 2012 Selva Indianos
16 agosto 2012 Pantera Gammede scosso
2 luglio 2013 Pantera Pestifero scosso
16 agosto 2013 Chiocciola Phalena
2 luglio 2014 Onda Osvaldo

Presenze agli altri PaliiModifica

Palio di LegnanoModifica

 
Voglia festeggiato dai selvaioli.
Palio Contrada Cavallo Piazzamento
2009 La Flora Zanzuela Vittoria
2010 Sant'Ambrogio Zanzuela Finale
2011 Sant'Ambrogio Giorgina Finale
2012 Sant'Ambrogio Deo Volente Vittoria
2013 Legnarello Deo Volente Finale
2014 Legnarello Deo Volente Finale
2019 San Martino Cleto Eliminato in batteria

Palio di AstiModifica

Palio Rione, Borgo, Comune Cavallo Piazzamento
2007   Comune di Canelli Il Pizzaiolo (scosso) Eliminato in batteria
2008   Borgo Tanaro Trincere Torrazzo Doctor Bar (scosso) Eliminato in batteria
2009   Rione San Martino San Rocco Bella Tipa Eliminato in batteria
2010   Rione San Martino San Rocco L'originale Eliminato in batteria
2011   Rione San Secondo Centocinquanta Eliminato in batteria
2012   Rione San Secondo Il cavaliere nero 7º posto
2014   Rione Cattedrale Eliminato in batteria
2015   Rione Cattedrale Black Eagle 4° (Il gallo)

Palio dell'Assunta (Fermo)Modifica

Palio Contrada Cavallo Piazzamento
2015 Contrada Capodarco Il Nonno

Palio di Castiglion FiorentinoModifica

Palio Terziere Cavallo Piazzamento
2012 Porta Fiorentina Melissa Bella

Palio di FucecchioModifica

Palio Contrada Cavallo Piazzamento
2008 Porta Bernarda Igor de Mores
2009 Porta Bernarda Lumiers
2010 Porta Bernarda Novanta
2012 Porta Bernarda Intiveddau
2013 Porta Bernarda Orafo

VittorieModifica

Anno Vittorie
2010 11 vittorie
2009 24 vittorie
2008 27 vittorie
2007 67 vittorie
2006 104 vittorie
2005 124 vittorie
2004 81 vittorie
2003 99 vittorie
2002 60 vittorie
2001 31 vittorie

Riepilogo vittorie nelle corse in provinciaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie