Diocesi di Zrenjanin

diocesi della Chiesa cattolica in Serbia
Diocesi di Zrenjanin
Dioecesis Zrenianensis
Chiesa latina
Zrenjanin Cathedral.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Belgrado
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Amministratore apostolico Martin Roos
Vescovo László Német, S.V.D.
Sacerdoti 26 di cui 19 secolari e 7 regolari
2.307 battezzati per sacerdote
Religiosi 8 uomini, 6 donne
Diaconi 1 permanente
Abitanti 748.000
Battezzati 60.000 (8,0% del totale)
Superficie 9.387 km² in Serbia
Parrocchie 38
Erezione 10 febbraio 1923
Rito romano
Cattedrale San Giovanni Nepomuceno
Santi patroni Gerardo di Csanád
Indirizzo Trg Slobode 8, P.F. 98, 23001 Zrenjanin, Srbija
Sito web www.catholic-zr.org.rs
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Serbia

La diocesi di Zrenjanin (in latino: Dioecesis Zrenianensis) è una sede della Chiesa cattolica in Serbia suffraganea dell'arcidiocesi di Belgrado. Nel 2017 contava 60.000 battezzati su 748.000 abitanti. È retta dal vescovo László Német, S.V.D.

TerritorioModifica

La diocesi comprende il Banato serbo, cioè la parte orientale della Voivodina, contrassegnata in rosa nella mappa a destra. La popolazione cattolica della diocesi è etnicamente variegata e comprende prevalentemente ungheresi e croati, con minoranze bulgare, ceche e tedesche.

Sede vescovile è la città di Zrenjanin, dove si trova la cattedrale di San Giovanni Nepomuceno.

Il territorio è suddiviso in 38 parrocchie.

StoriaModifica

L'amministrazione apostolica del Banato jugoslavo fu eretto il 10 febbraio 1923, per la porzione della diocesi di Csanád che dopo la prima guerra mondiale si trovava nel territorio del regno di Jugoslavia.

Al termine della seconda guerra mondiale circa 100.000 cattolici di etnia tedesca abbandonarono la diocesi, che vide dimezzato il numero dei fedeli.

L'amministratore apostolico Bukatko, di rito bizantino, ebbe alcuni problemi poiché non comprendeva l'ungherese, la lingua parlata dalla maggioranza dei fedeli della diocesi. Dopo le sue dimissioni, la diocesi fu affidata a pastori di etnia ungherese.

Il 16 dicembre 1986 l'amministrazione apostolica è stata elevata a diocesi e ha assunto il nome attuale. Come patrono principale della diocesi è stato scelto san Gerardo di Csanád, vescovo e martire.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Ivan Rafael Rodić, O.F.M. † (10 febbraio 1923 - 28 novembre 1936 dimesso[1])
  • Josip Ujčić † (28 novembre 1936 - 24 marzo 1964 deceduto)
  • Gabriel Bukatko † (24 marzo 1964 succeduto - 22 dicembre 1971 dimesso)
  • Tamás Jung † (22 dicembre 1971 - 7 gennaio 1988 ritirato)
  • László Huzsvár † (7 gennaio 1988 - 30 giugno 2007 ritirato)
  • László Német, S.V.D., dal 23 aprile 2008
    • Martin Roos, dal 6 marzo 2020 (amministratore apostolico sede plena[2])

StatisticheModifica

La diocesi nel 2017 su una popolazione di 748.000 persone contava 60.000 battezzati, corrispondenti all'8,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 110.000 470.000 23,4 37 34 3 2.972 3 79 50
1970 118.800 630.000 18,9 42 37 5 2.828 7 98 45
1980 92.458 650.000 14,2 28 23 5 3.302 5 93 45
1990 99.589 670.606 14,9 30 23 7 3.319 7 51 43
1999 85.718 696.200 12,3 25 21 4 3.428 5 9 40
2000 84.845 691.100 12,3 24 20 4 3.535 5 9 40
2001 84.009 690.264 12,2 24 20 4 3.500 1 5 9 40
2002 83.262 689.517 12,1 24 20 4 3.469 1 5 9 40
2003 71.099 601.676 11,8 24 20 4 2.962 1 5 9 40
2004 68.112 601.676 11,3 26 21 5 2.619 1 6 9 40
2010 64.110 552.809 11,6 26 21 5 2.465 1 6 6 38
2014 70.800 808.000 8,8 26 21 5 2.723 1 6 8 38
2017 60.000 748.000 8,0 26 19 7 2.307 1 8 6 38

NoteModifica

  1. ^ Nominato arcivescovo titolare di Filippopoli di Tracia.
  2. ^ (HU) Decreto di nomina dell'amministratore apostolico, su catholic-zr.org.rs. URL consultato il 13 marzo 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi