Apri il menu principale

Divisioni amministrative della Germania orientale

Le divisioni amministrative della Repubblica Democratica Tedesca (comunemente denominate Germania dell'Est) sono state costituite in due diverse forme durante la storia del paese. Il GDR ha prima conservato la divisione tradizionale tedesca in stati federati chiamati Länder, ma nel 1952 furono sostituiti con distretti chiamati Bezirke. Subito prima della riunificazione tedesca nel 1990, i Länder sono stati ripristinati, ma non sono stati effettivamente ricostituiti fino alla fine della riunificazione.

Divisioni in LänderModifica

 
Le frontiere dei cinque Länder del settore sovietico nel 1947 (tratti viola) e i Länder ricostituiti dalla RDT nel 1990 (tratti rossi)
 
Il GDR (in rosso) con i suoi Länder originali.
 
I 15 Bezirk (distretti) dal 1952 al 1990

Sfondo generaleModifica

Nel maggio 1945, dopo la sua sconfitta nella seconda guerra mondiale, la Germania fu occupata dagli Stati Uniti, dalla Gran Bretagna, dalla Francia e dall'Unione Sovietica. Tutti e quattro i poteri di occupazione hanno riorganizzato i territori creando i Länder, le parti costituenti della Germania federale. Lo stato della Prussia, le cui province si estendevano a tutte e quattro le zone e coprivano due terzi della Germania, fu sciolto nel 1947.

Länder nella Germania orientaleModifica

Nell'area occupazionale sovietica sono stati istituiti cinque Länder che corrispondevano approssimativamente agli stati e alle province preesistenti. (I territori a est dalla linea Oder-Neisse erano stati trasferiti dalla zona di occupazione sovietica alle autorità polacche come concordato nella Conferenza di Potsdam.). I cinque stati erano:

  • Brandenburg che fu stato creato dalla maggior parte della provincia prussiana;
  • Mecklenburg-Pomerania occidentale che fu stata creata dallo stato del Meclemburgo (riunita in Mecklenburg-Schwerin e Mecklenburg-Strelitz solo nel 1934) e le parti occidentali della provincia prussiana di Pomerania;
  • Sassonia (Sachsen) è stata restaurata ma ampliata nelle parti più occidentali della provincia prussiana della Bassa Slesia. Inoltre, la città di Reichenau è stata ceduta in Polonia;
  • Sassonia-Anhalt (Sachsen-Anhalt) che fu stata creata dalla maggior parte della provincia prussiana di Sassonia e dello Stato libero di Anhalt;
  • Turingia che fu stata restaurata nei confini nel 1944, quando era stata ampliata da parti vicine provenienti dalle province prussiane di Sassonia e Hesse-Nassau.

Nel 1949, la zona occupazionale sovietica è stata trasformata in Repubblica Democratica Tedesca. I cinque Länder (e Berlino orientale, sebbene quest'ultimo solo con i voti consultivi) hanno partecipato al ramo legislativo attraverso i Länderkammer (Camera degli Stati), eletti dal Landtage. Tuttavia, i Länder non costituivano entità formando uno Stato federale (come in Germania Ovest), ma piuttosto entità amministrative decentrate su uno stato quasi unitario.

Amministrativamente la Germania Est era divisa, dal 1952 al 1990, in 14 distretti (Bezirke): Rostock, Schwerin, Neubrandenburg, Magdeburgo, Potsdam, Francoforte sull'Oder, Halle, Lipsia, Cottbus, Erfurt, Gera, Suhl, Karl-Marx-Stadt e Dresda. La capitale era Berlino Est.

Distretto Superficie km² Popolazione (1961) Capoluogo Sigla Aut.
Cottbus
8 261
805 800
Cottbus
Z, G
Dresda
6 738
1 875 600
Dresda
R, Y
Erfurt
7 325
1 241 700
Erfurt
L, F
Francoforte sull'Oder
7 185
677 100
Francoforte sull'Oder
E
Gera
4 004
742 000
Gera
N
Halle
8 771
1 958 100
Halle/Saale
K, V
Karl-Marx-Stadt
6 009
2 098 600
Karl-Marx-Stadt
T, X
Lipsia
4 962
1 509 600
Lipsia
S, U
Magdeburgo
11 527
1 369 000
Magdeburgo
H, M
Neubrandenburg
10 793
639 600
Neubrandenburg
C
Potsdam
12 568
1 146 700
Potsdam
D, P
Rostock
7 074
856 200
Rostock
A
Schwerin
8 672
598 700
Schwerin
B
Suhl
3 856
549 400
Suhl
O
Berlino Est
403
1 509 600
Berlino Est
I