Apri il menu principale
Edvin Laine

Edvin Laine, nome d'arte di Edvin Armas Bovellán (Iisalmi, 13 luglio 1905Helsinki, 18 novembre 1989), è stato un regista e attore finlandese.

Il critico cinematografico Peter von Bagh ha detto a proposito delle sue opere che «hanno aiutato i finlandesi a comprendere in profondità se stessi e la loro terra».[1]

BiografiaModifica

Nato nel piccolo centro di Iisalmi, nella provincia della Finlandia Orientale, iniziò a recitare nel 1931 con una piccola parte in Sano se suomeksi di Yrjö Norta e nel 1943 esordì come regista con il dramma Yrjänän emännän synti.[2]

 
La tomba di Edvin Laine e sua moglie Mirjam Novero a Helsinki

Nel 1953 vinse il Jussi Award come miglior regista per Niskavuoren Heta e due anni dopo girò Il soldato sconosciuto, il suo film più famoso e tuttora il film finlandese di maggior successo in termini di incassi,[3] per il quale si aggiudicò il secondo Jussi e il Premio OCIC alla 6ª edizione del Festival di Berlino.[4] Sempre nel 1955 ricevette la Pro Finlandia Medal dall'Ordine del Leone di Finlandia e nel 1958 diresse e interpretò il film Sven Tuuva, proiettato l'anno successivo al Festival di Berlino.[5]

A partire dagli anni sessanta affiancò l'attività televisiva a quella cinematografica, con produzioni come Rakas lurjus del 1963, adattamento dell'omonimo romanzo di Mika Waltari diretto con Jouko Castrén, e Täällä Pohjantähden alla del 1968, film epico in due parti della durata di oltre cinque ore per il quale vinse il terzo Jussi Award come miglior regista.[6]

Continuò a lavorare fino al 1989, anno della sua morte, quando interpretò il ruolo dell'insegnante Lukkari nella miniserie Seitsemän veljestä tratta da Sette fratelli di Aleksis Kivi. Nel 2006 il regista Peter von Bagh gli ha dedicato un documentario trasmesso dalla televisione finlandese.[7]

È sepolto nel cimitero di Hietaniemen a Helsinki.[5]

Vita privataModifica

È stato sposato con Martta Parkkonen dal 1927 al 1938 e con l'attrice Mirjam Novero dal 1941 al 1989.[8]

FilmografiaModifica

RegistaModifica

AttoreModifica

  • Jälkeen syntiinlankeemuksen, regia di Edvin Laine (1953)
  • Hilmanpäivät, regia di Matti Kassila (1954)
  • Rakas lurjus, regia di T.J. Särkkä (1955)
  • Pastori Jussilainen, regia di Matti Kassila (1955)
  • Risti ja liekki, regia di Armand Lohikoski (1957)
  • Musta rakkaus, regia di Edvin Laine (1957)
  • Niskavuori taistelee, regia di Edvin Laine (1957) - Narratore
  • Sven Tuuva, regia di Edvin Laine (1958)
  • Myöhästynyt hääyö, regia di Edvin Laine (1960)
  • Tunnetteko Linnunradan?, regia di Edvin Laine e Jouko Castrén (1961) - Film Tv
  • Rakas lurjus, regia di Edvin Laine e Jouko Castrén (1963) - Film Tv
  • Teatterituokio (1964-1967) - Serie Tv, 2 episodi
  • Elokuva jalostavasta rakkaudesta, regia di Mikko Niskanen (1967) - Film Tv
  • Presidentti (1982) - Serie Tv, 2 episodi
  • Akaton mies, regia di Edvin Laine (1983) - Narratore
  • Akallinen mies, regia di Edvin Laine (1986) - Narratore
  • Seitsemän veljestä (1989) - Serie Tv, 3 episodi

RiconoscimentiModifica

  • 1956 - Jussi Awards
    Miglior regista per Il soldato sconosciuto
  • 1959 - Festival internazionale del cinema di Berlino
    Nomination Orso d'oro per Sven Tuuva
  • 1971 - Festival cinematografico internazionale di Mosca
    Nomination Grand Prix per Akseli ja Elina

NoteModifica

  1. ^ Peter von Bagh racconta Edvin Laine, www.cinefiliaritrovata.it. URL consultato il 9 settembre 2017.
  2. ^ Edvin Laine (1905–1989), www.imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2017.
  3. ^ Il soldato sconosciuto - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 24 maggio 2017.
  4. ^ Edvin Laine - Awards, www.imdb.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  5. ^ a b Edvin Armas Laine, www.findagrave.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  6. ^ Edvin Laine - Writer, www.imdb.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  7. ^ Edvin Laine (2006), www.imdb.com. URL consultato l'11 settembre 2017.
  8. ^ Edvin Laine - Spouse, www.imdb.com. URL consultato il 9 settembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN56873751 · ISNI (EN0000 0000 5393 414X · LCCN (ENn80082643 · GND (DE12969200X · BNF (FRcb146866413 (data) · WorldCat Identities (ENn80-082643