Apri il menu principale
Emmanuel Pontremoli in una foto del 1932.

Elisée Emmanuel Pontremoli (Nizza, 13 gennaio 1865Parigi, 22 luglio 1956) è stato un architetto francese di origine italiana.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Nizza da Henriette Levy e da Moise David Pontremoli, fratello del noto rabbino Esdra Pontremoli e del pittore Raffaele Pontremoli nonché figlio del Gran Rabbino di Nizza Eliseo Graziado Pontremoli. Studiò presso il liceo di Nizza, divenne baccelliere in scienze, ma fu tentato dalla pittura e seguì i corsi della Scuola nazionale di arti decorative di Nizza, sua città natale, poi divenne allievo architetto nel 1883 presso la Scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi nell''atelier di Louis-Jules André.

Nel 1890 ottenne il prix de Rome, fu poi borsista presso l'Accademia di Francia a Roma, Villa Medici, dal 1891 al 1896, ove divenne amico del pittore Adolphe Déchenaud (che lo ritrasse); effettuò numerose rilevazioni archeologiche e restauri di antichi monumenti.

Lavorò a Firenze, Ancona, Verona, Berlino e Pergamo. Nel 1896 e 1897 visitò la Grecia, frequentò il cantiere francese di Delfi e, nel 1895, pubblicò una serie di rilevazioni e vedute restaurate di Pergamo in Asia Minore, prima di partecipare nel 1896 a una missione di scavi sul sito del tempio di Apollo Filesio a Dydyma.

Nel 1898, lavorò con Maxime Collignon a Pergamo: essi pubblicarono Pergame, restauration et description des monuments de l'Acropole le cui tavole ottennero il Gran Premio di Architettura all'Esposizione di Parigi del 1900.

Rientrato a Parigi, fu aiutante di Gaston Redon al Museo del Louvre, partecipò all'allestimento della Galleria di Rubens e preparò per l'Esposizione universale i piani del Palais de la Femme.

Nel 1911, costruì su richiesta di Edmond de Rothschild la sinagoga di Boulogne-Billancourt (Hauts-de-Seine), in stile bizantino.

Fu dal 1919 professore alla Scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi e dal 1932 al 1939 ne assunse la direzione.

OpereModifica

Tra le opere più celibri vi è la villa Kerylos, villa in stile greco.

 
Villa Kerylos
 
Interni della villa

Collegamenti esterniModifica

  • Emmanuel Pontremoli, Enciclopedia Treccani [1]

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN37007707 · ISNI (EN0000 0001 1441 9820 · LCCN (ENnr93037321 · GND (DE119305895 · BNF (FRcb124241463 (data) · ULAN (EN500111208