Apri il menu principale

Enrico Albanese (Palermo, 11 marzo 1834Napoli, 5 maggio 1889) è stato un patriota e chirurgo italiano, direttore della clinica chirurgica dell'università della sua città natale, uno dei primi a credere nell'antisepsi in chirurgia.

BiografiaModifica

Patriota, partecipò alle campagne del 1860, 1862, 1866 e 1867. Era il medico di Giuseppe Garibaldi, del quale curò le ferite riportate in Aspromonte e nella battaglia di Monte Suello.

Riposa nella cappella Albanese del cimitero di santa Maria di Gesù a Palermo, realizzata dall'architetto Francesco Paolo Palazzotto, fratello di Domenico Palazzotto, suo collega medico, e di Pietro Palazzotto, eroe garibaldino del 1860. Nella sua città natale gli è stata intitolata una via ed un giardino porta il suo nome in piazza Marina (dove è stato posto un busto che lo ritrae). Sempre nel capoluogo siciliano un ente ospedaliero porta il suo nome.

In effetti fu proprio Enrico Albanese a fondare, nel 1873, l'"Ospizio Marino" che ha ancora oggi funzioni di ospedale. Alcuni dei padiglioni storici (Ignazio e Manfredi Lanza di Trabia, Giulia Florio principessa di Trabia e generale Giacomo Medici) mantengono ancora l'aspetto storico, anche se, purtroppo, decorati da lapidi marmoree in degrado e praticamente illegibili. Anche nel giardino dell'Ospizio Marino vi è un busto che ritrae Enrico Albanese, con lapide poco leggibile.

BibliografiaModifica

  • Francesco Brancato, «ALBANESE, Enrico» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 1, Roma Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1960.
  • Stefania Rampello, «Enrico Albanese: l'animo nobile di un grande chirurgo e filantropo palermitano» in AA.VV., I labirinti della Medicina. Atti del 50º Congresso Nazionale della Società Italiana di Storia della Medicina (Palermo, 2-4 ottobre 2014), EDIZacco-Pittographie, Palermo 2015, pp. 321-330

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88968584 · ISNI (EN0000 0000 6171 3291 · SBN IT\ICCU\RAVV\081141 · BAV ADV10223686 · WorldCat Identities (EN88968584