Enzo Salomone

Vincenzo Salomone, noto anche con lo pseudonimo di Enzo (Portici, 1947), è un attore italiano.

BiografiaModifica

Enzo Salomone, all'anagrafe Vincenzo, nasce artisticamente come attore di teatro. Nel 1972 fonda la Cooperativa Teatrale Libera Scena Ensemble.

Debutta al cinema nel 1981 nel film di Salvatore Piscitelli Le occasioni di Rosa, prosegue la sua carriera fino al 2020 recitando sia in Italia sia in Germania.

È interprete, conduttore e autore di programmi radiofonici e televisivi per la Rai e testimonial di pubblicità.

FilmografiaModifica

TeatroModifica

  • 2009/10: “La tempesta” di W. Shakespeare - Regia A. De Rosa
  • 2007/08: “Luoghi Comuni” di P. Corrias – Regia R. Carpentieri
  • 2005: “Toledostrasse” - Testo e Regia Di Paolo Coletta
  • 2005: “La Tabernaria” di G.B. Della Porta - Regia Di R. Carpentieri
  • 2000/2002: “L’ultimo Scugnizzo” di R. Viviani - Regia Di T. Russo
  • 2000: “Resurrezione” di Carpentieri E Messina - Regia Di R. Carpentieri
  • 1999: “Temporale” di A. Strindberg - Regia Di L. Angiulli
  • 1999: “Don Fausto” di A. Petito - Regia Di R. Carpentieri
  • 1998-2000: “Museum” - Regia R. Carpentieri
  • 1997: “Medea” di Christa Wolf - Regia R. Carpentieri
  • 1997: “Il Misantropo” di Molière - Regia T. Servillo
  • 1996: “Jacques e il Suo Padrone” di M. Kundera - Regia R. Carpentieri
  • 1996: “Segni Dalle Città Invisibili” di I. Calvino - Regia Salomone/Costa
  • 1993: “A tavola Con Goldoni” di G. Galvani su testi di C. Goldoni
  • 1993: “Riccardo II” di Shakespeare - Regia Di M. Martone
  • 1985/86: “Coraggio Di Un Pompiere Napolitano” di E. Scarpetta - Regia C. Cecchi
  • 1988: “Le Farse Cavaiole” di Anonimo - Regia G. Rocca.
  • 1982: “Operetta per Una bambola” da F. G. Lorca
  • 1981: “Assolo Per Orologio” di O. Zahradnik
  • 1980/81: “Il Re Applaude” - di T. Conte - Teatro S. Carlo Na
  • 1979: “La storia di Cenerentola a La Maniere de..” da R. Cirio
  • 1978: “Mamma' Chi è?” da Bertolt
  • 1975/76: “Padrone e sotto” di B.Brecht - Regia di G. Vitiello
  • 1974: “I nuovi dolori del giovane W.” di U.Plenzdorf - Regia di G. Vitiello
  • 1973-74: “La morte di Empedocle” di J.F.C.Holderlin - Regia di G. Vitiello
  • 1973: “Ur-Faust” di J.W.v Goethe - Regia di G. Vitiello
  • 1972/88: “Libera Scena Ensemble” - Soc Coop. - Regia di G.Vitiello
  • 1971/72: "K” di E. Sanguinetti - Regia di G.Vitiello
  • 1971: “Prometeo” di Eschilo - Regia di G. Vitiello
  • 1971: “Il re nudo” di E.Schwarz - Regia Gennaro Vitiello
  • 1969/70: “Medea” di L.A.Seneca - Regia di G. Vitiello
  • 1969: “I Negri” di J.Ganet - Regia G.Vitiello
  • 1968: “I Pupi” di F.G.Lorca - Regia di G. Vitiello
  • 1968: “Uomo-Massa” di E.Toller - Regia di G.Vitiello
  • 1968/72: Centro Teatro Esse di Napoli' - Regia di G. Vitiello

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Collegamenti esterniModifica