Eric I di Meclemburgo

Signore di Meclemburgo ed erede al trono di Svezia
Eric I
Duca di Meclemburgo-Schwerin
Stemma
Altri titoli erede al trono di Svezia
Morte 26 luglio 1397
Casa reale Casato di Meclemburgo
Padre Alberto III di Meclemburgo
Madre Riccarda di Schwerin
Religione cristiana

Eric I di Meclemburgo (1359Visby, 26 luglio 1397) è stato principe del Meclemburgo ed erede al trono di Svezia.

BiografiaModifica

 
Cattedrale di Visby

Eric I era il figlio maggiore di Alberto III duca di Meclemburgo e re di Svezia e di Riccarda di Schwerin.[1]

Nel 1386 lui e suo padre furono sconfitti e fatti prigionieri dalle truppe della regina Margherita I di Danimarca nella battagia di Åsle nei pressi di Falköping nella Svezia meridionale. Dopo la cattura furono imprigionati nel castello di Lindholmen nella Scania meridionale dove rimasero fino al 1395 quando furono liberati dietro il pagamento di un forte riscatto e la rinuncia a tutte le pretese al trono svedese per loro e per i loro discendenti.[2]

Rientrato nel Meclemburgo Eric si è sposato il 12/13 febbraio 1396 con Sophie, la figlia del duca di Pomerania Boghislao VI. Non ebbe figli da questo matrimonio.[1]

Nell'estate del 1396 Eric, su ordine del padre, avvio una campagna per la riconquista dell'isola di Gotland. Nella primavera del 1397 sconfisse Sven Sture, il comandante della guarnigione di Gotland, che dovette giurare fedeltà ad Alberto III. Eric però non poté godersi questa vittoria in quanto fu colpito dalla peste e morì pochi mesi piu tardi, il 26 luglio 1397 nella sua tenuta di Landeskrone a Klintehamn.[2] Fu sepolto nella chiesa di Santa Maria, nota anche come Cattedrale di Visby.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Wigger, pag. 185.
  2. ^ a b Fromm, pag. 273–276.

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80347172 · GND (DE135911451 · CERL cnp01146945