Erkrath

città tedesca
Erkrath
Media città di circondario
Erkrath – Stemma Erkrath – Bandiera
Erkrath – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of North Rhine-Westphalia.svg Renania Settentrionale-Vestfalia
DistrettoDüsseldorf
CircondarioMettmann
Territorio
Coordinate51°13′N 6°56′E / 51.216667°N 6.933333°E51.216667; 6.933333 (Erkrath)
Altitudine45−162 m s.l.m.
Superficie26,89 km²
Abitanti46 790 (31.12.2006)
Densità1 740,05 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale40699
Prefisso(+49) 0211
(+49) 02104[1]
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis05 1 58 004
TargaME
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Erkrath
Erkrath
Erkrath – Mappa
Sito istituzionale

Erkrath è una città tedesca di 46.790 abitanti della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Appartiene al distretto governativo (Regierungsbezirk) di Düsseldorf e al circondario (Kreis) di Mettmann (targa ME).

Erkrath si fregia del titolo di "Media città di circondario" (Mittlere kreisangehörige Stadt).

StoriaModifica

Erkrath è una città molto giovane, avendo ricevuto lo status di città il 15 marzo 1966. Nel 1975, a seguito di una ristrutturazione delle comunità circostanti, vi è stata incorporata la municipalità di Hochdahl, mentre Unterbach, in precedenza sobborgo di Erkrath, si è trasformato in un sobborgo di Düsseldorf. Erkrath oggi è composta da tre nuclei principali: Erkrath, Hochdahl e Unterfeldhaus.

Il primo accenno storico a Erkrath risale al 1148, dove in due documenti si parla di Bernhard von Everkrothe e di Siebert von Everkrothe. In un altro documento del 1237 si accenna ad un cavaliere chiamato Daniel de Erkerode. Fu probabilmente sede ancestrale del casato di Baviera.


AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

Erkrath intrattiene "rapporti di amicizia" (Städtefreundschaft) con:

Erkrath intrattiene un rapporto di patronato (Patenschaft) con:

Fonte:[2]

NoteModifica

  1. ^ Hochdahl
  2. ^ https://www.erkrath.de/index.phtml?mNavID=1.100&sNavID=1630.47&La=1, su erkrath.de. URL consultato il 18 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN134911314 · LCCN (ENn83232702 · GND (DE4015296-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n83232702
  Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania