Apri il menu principale

Eye of the Soundscape

album dei Riverside del 2016
Eye of the Soundscape
ArtistaRiverside
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione21 ottobre 2016
Durata102:29
Dischi2
Tracce13
GenereMusica d'ambiente
Musica elettronica
EtichettaMystic Production Polonia
Inside Out Mondo
ProduttoreMariusz Duda, Magda Srzedniccy, Robert Srzedniccy
Registrazione2007–2016, Serakos Studio, Varsavia (Polonia)
Formati2 CD, 3 LP+2 CD, download digitale
Riverside - cronologia
Singoli
  1. Shine
    Pubblicato: 21 ottobre 2016

Eye of the Soundscape è la seconda raccolta del gruppo musicale polacco Riverside, pubblicata il 21 ottobre 2016 dalla Inside Out Music.[1]

DescrizioneModifica

Si tratta del primo album strumentale del gruppo, contenente una selezione dei brani più elettronici e sperimentali originariamente apparsi come bonus track degli album Shrine of New Generation Slaves e Love, Fear and the Time Machine e quattro inediti: Where the River Flows, Shine, Sleepwalkers e l'omonimo Eye of the Soundscape.[2]

L'intero progetto è stato dedicato dal gruppo al chitarrista fondatore Piotr Grudziński, scomparso a marzo dello stesso anno e che era tra i principali fautori della pubblicazione.[1] Secondo quanto dichiarato dal frontman Mariusz Duda, Eye of the Soundscape rappresenta inoltre uno spartiacque tra la precedente trilogia di album (iniziata con Anno Domini High Definition e terminata con Love, Fear and the Time Machine) e una nuova.[1]

PromozioneModifica

Il 30 settembre 2016 i Riverside hanno reso disponibile per lo streaming il brano d'apertura Where the River Flows, definito da Duda «un'ottima introduzione al nostro mondo ambient e strumentale».[3] In concomitanza con il lancio dell'album è stato pubblicato il CD singolo di Shine, comprensivo del brano Time Travellers tratto da Love, Fear and the Time Machine; Shine è stato inoltre promosso dal relativo videoclip uscito tre giorni più tardi.[4]

TracceModifica

Musiche di Mariusz Duda, Piotr Grudziński e Michał Łapaj.

CD 1
  1. Where the River Flows – 10:53
  2. Shine – 4:09
  3. Rapid Eye Movement (2016 Mix) – 12:40
  4. Night Session - Part One – 10:40
  5. Night Session - Part Two – 11:35
CD 2
  1. Sleepwalkers – 7:19
  2. Rainbow Trip (2016 Mix) – 6:19
  3. Heavenland – 4:59
  4. Return – 6:50
  5. Aether – 8:43
  6. Machines – 3:53
  7. Promise – 2:44
  8. Eye of the Soundscape – 11:30

FormazioneModifica

Gruppo
  • Mariusz Dudaloop e percussioni (CD1; CD2: tracce 1, 2, 4-6), basso (CD1: tracce 1-3, CD2: tracce 1, 2 e 4), chitarra acustica (CD1: tracce 1-4; CD2: tracce 2-4, 7), voce (CD1: tracce 1, 3, 5; CD2: tracce 1-3), tastiera (CD1: traccia 4; CD2: tracce 1 e 6), ukulele (CD1: traccia 5; CD2: tracce 3 e 7), basso fretless (CD2: traccia 5)
  • Piotr Grudziński – chitarra elettrica (CD1 eccetto traccia 2; CD2 eccetto tracce 3 e 6)
  • Michał Łapaj – tastiera (CD1; CD2 eccetto tracce 3 e 7), sintetizzatore (CD1 eccetto traccia 5; CD2 eccetto tracce 3 e 7), pianoforte (CD1: tracce 4 e 5; CD2: traccia 3), organo (CD2: traccia 8)
  • Piotr Kozieradzki – batteria (CD1: traccia 3)
Altri musicisti
  • Marcin Odyniec – sassofono (CD1: traccia 5)
Produzione

ClassificheModifica

Classifica (2016) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[5] 122
Belgio (Vallonia)[5] 112
Germania[5] 69
Paesi Bassi[5] 60
Svizzera[5] 92

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) "Eye of the Soundscape" - new Riverside album!, Riverside, 15 agosto 2016. URL consultato il 28 luglio 2018.
  2. ^ (EN) "Eye of the Soundscape" tracklist revealed!, Riverside, 31 agosto 2016. URL consultato il 28 luglio 2018.
  3. ^ (EN) RIVERSIDE Premiere New Song "Where The River Flows", Prog Sphere, 30 settembre 2016. URL consultato il 28 luglio 2018.
  4. ^ (EN) Riverside release new single "Shine", World Prog-Nation, 24 ottobre 2016. URL consultato il 28 luglio 2018.
  5. ^ a b c d e (NL) Riverside - Eye Of The Soundscape, Ultratop. URL consultato il 28 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica