Apri il menu principale

Ezio Vigorelli

partigiano italiano
Ezio Vigorelli
Ezio Vigorelli (1946).jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I, II, III, IV
Collegio Milan
Sito istituzionale

Deputato dell'Assemblea Costituente
Collegio IV (Milano)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico PSI, PSDI
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione avvocato

Ezio Vigorelli (Lecco, 1892Milano, 24 ottobre 1964) è stato un politico e partigiano italiano, Ministro del lavoro e della previdenza sociale dal 1954 al 1957.

Indice

BiografiaModifica

Dopo essere diventato avvocato, si distinse come combattente nella Resistenza. Affiancò la Giunta provvisoria di Governo della Repubblica partigiana dell'Ossola in veste di Consulente Legale e Giudice Straordinario. Durante quegli anni perse due suoi figli, Bruno e Adolfo, soprannominato Fofi e insignito della medaglia d'oro al valor militare alla memoria, morti in combattimento nella non lontana Valgrande.

Attività amministrativaModifica

Divenne presidente dell'ECA – Ente Comunale di Assistenza di Milano e presidente dell'IFDAM – Istituto Fascista di Assistenza ai Minorenni di Milano, Via Giulio e Corrado Venini, 15, che, appena nominato Commissario Straordinario dell'ECA dal CNL, - con lettera del 17 maggio 1945 - subito ridenominò IDAM – Istituto di Assistenza ai Minorenni[1].

Fu anche nominato Presidente della Metropolitana Milanese.

Attività politicaModifica

Nel dopoguerra continuò la militanza nel Partito Socialista mantenendosi su posizioni moderate.

Dopo la scissione del Partito Socialista e la nascita del PSDI, confluì nel secondo. Per il PSDI divenne deputato all'assemblea Costituente nella prima, seconda terza e quarta legislatura.

Fu sottosegretario al tesoro nel V governo De Gasperi e Ministro del lavoro e della previdenza sociale nel Governo Fanfani II, Governo Segni I, Governo Scelba.

Come Ministro del lavoro e della previdenza sociale predispose un sistema per attribuire efficacia erga omnes ai contratti di lavoro, detti decreti Vigorelli ma la successiva proroga di emanare decreti delegati fu dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale.

NoteModifica

  1. ^ Fonte: Azienda di Servizi alla Persona "Golgi-Redaelli" - Via Olmetto, 6 - 20123 Milano - www.golgiredaelli.it - Brochure dell'ECA di Milano, ora IPAB, "Milano, scuola di Carità", una Mostra per Immagini, Milano, Palazzo Marino - 17-20 maggio 2007, a pag. 80, Prima Edizione maggio 2007

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308207628 · GND (DE1050534220