Fere (mitologia)

personaggio della mitologia greca, figlio di Creteo

Fere (in greco antico: Φέρης, Phèrēs) è un personaggio della mitologia greca, figlio di Tiro e Creteo[1].

Fere
Nome orig.Φέρης
Sessomaschio
Luogo di nascitaIolco
Professionere di Fere

Sposò Periclimene (figlia di Minia[2]) e divenne padre di Idomenea, Admeto, Licurgo[3] ed Eriope[4] (detta anche Alcimache)[5].
Probabilmente è anche il padre di Antigone che divenne madre di Asterio, figlio di Comete[2] e che diventò uno degli Argonauti[6][7].
A lui viene fatta risalire anche la paternità di Periopis una delle possibili madri di Patroclo.

MitologiaModifica

Dovette fuggire da Iolco, dopo che il suo fratellastro Pelia ebbe usurpato il trono e giunto in Tessaglia fondò la città di Fere[1] e ne divenne re.

NoteModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca