Minia

re e fondatore di Orcomeno in Beozia nella mitologia greca
Minia
Nome orig.Μινύας
SessoMaschio
ProfessioneRe di Orcomeno

Minia (in greco antico: Μινύας, Minýas), è un personaggio della mitologia greca, fu il progenitore dei Mini.

GenealogiaModifica

Figlio di Crise o forse di Poseidone, come anche nipote stesso del dio, fu padre di Climene[1] o (Periclimene) [2] e delle Miniadi (Leucippe, Arsinoe e Alcitoe)[3], avute dalla moglie Eurianassa.
A Minia è sono attribuite anche le figlie Elara[4][5] e Persefone.

Nella mitologiaModifica

Era partito in cerca di miglior fortuna dalla Tessaglia, arrivando fino ad Orcomeno, in Arcadia, dove decise di fondare prima una città e poi un regno: dei tanti re, fu il primo che costruì un tesoro[6].

Da lui discendono molti degli Argonauti fra cui Giasone e Frisso. Quest'ultimo fu colui che, trafugando il vello d'oro, diede inizio alle avventure degli Argonauti.

Interpretazioni e realtà storicheModifica

Il favoloso tesoro di cui parlano gli scritti doveva essere una tomba micenea.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca