Apri il menu principale
Fiorello Show
Fiorello Show.jpg
PaeseItalia
Anno2009
Generevarietà
Durata40 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreFiorello
Casa di produzioneSwatch per Canale 5
Live tour srl per Sky Uno
Rete televisivaSky Uno (2009)
Canale 5/Radio Capital (1995)

Fiorello Show è stato un programma televisivo prodotto in Italia e trasmesso dal canale satellitare SKY Uno e condotto dal noto show-man Fiorello con l'aiuto di Enrico Cremonesi.

Storia del programmaModifica

Lo spettacolo è un estratto del suo spettacolo teatrale in atto in contemporanea con lo show a Roma in Piazziale Clodio dentro un tendone appositamente realizzato per l'occasione. Il copione dello show e dello spettacolo televisivo quindi varia a seconda dell'ispirazione artistica di Fiorello coinvolgendo magari i vip presenti nel pubblico che da spettatori diventano protagonisti.

Lo spettacolo teatrale e televisivo è durato fino a metà giugno 2009 ed è stato proposto il giovedì, il venerdì e il sabato alle 21.20 e la domenica alle 22.15 con il meglio delle precedenti puntate.

In totale sono state prodotte 33 puntate. Per la prima puntata del Fiorello Show 1.015.000 spettatori (3.53% di share) si sono sintonizzati su Sky Uno per guardare lo show, risultato record per il canale.[1]

Uno speciale omonimo organizzato dalla Swatch al Palaeur di Roma era andato in onda su Canale 5 il 29 gennaio 1995 registrando ben sei milioni e mezzo di telespettatori.[2]

A causa del grave terremoto che ha colpito l'Abruzzo la notte tra il 5 ed il 6 aprile 2009, Fiorello in accordo con Sky ha sospeso per rispetto tre puntate dello show. A causa della finale della UEFA Champions League lo spettacolo del 27 maggio 2009 è stato annullato per facilitare l'ordine pubblico. Tale puntata è stata comunque trasmessa, senza il pubblico.

Persone intervenute nel programmaModifica

NoteModifica

  1. ^ Fiorello, esordio da record su Sky oltre un milione per il suo show, su repubblica.it, 3 aprile 2009. URL consultato il 3 aprile 2009.
  2. ^ Fiorello il più grande
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione