Apri il menu principale
Fokker E.III
Fokker EIII 210-16.jpg
Descrizione
Tipocaccia/scout
Equipaggio1
CostruttoreGermania Fokker
Data entrata in servizio1916
Utilizzatore principaleGermania Luftstreitkräfte
Sviluppato dalFokker E.II
Dimensioni e pesi
Lunghezza7,16 m
Apertura alare10,0 m
Altezza2,29 m
Superficie alare16 [senza fonte]
Peso a vuoto398 kg
Peso carico609 kg
Propulsione
Motoreun Oberursel U.I
rotativo 9 cilindri raffreddato ad aria
Potenza100 hp (75 kW)
Prestazioni
Velocità max141 km/h
Tangenza4 115 m
Armamento
Mitragliatrici1 o 2 LMG 08/15 "Spandau" calibro 7,92 mm
Fu il primo aereo dotato di un sistema di sincronizzazione del fuoco della mitragliatrice attraverso il disco dell'elica

i dati sono estratti da German Aircraft of the First World War[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Fokker E.III è stata la principale versione prodotta del caccia tedesco Fokker Eindecker impiegato nella prima guerra mondiale. Questo modello fu il primo, agli inizi del 1916, ad essere disponibile in quantità sufficienti da permettere la formazione di speciali reparti da caccia detti Kampfeinsitzer Kommandos o KEK. In precedenza i Fokker erano assegnati singolarmente alle unità, Feldflieger Abteilungen, che effettuavano le ricognizioni. Il primo reparto specializzato nella caccia fu formato il 10 agosto 1916 ed era completamente equipaggiato con gli E.III.

Indice

Storia del progettoModifica

La versione E.III era in pratica un E.II sul quale erano state montate ali più grandi di nuova progettazione. Il motore era sempre l'Oberursel U.I da 100 PS (75 kW) montato sulla precedente versione. La capacità di carburante era salita a 81 litri con conseguente aumento dell'autonomia a 2,5 ore, una in più rispetto all'E.II. L'armamento principale dell'E.III era costituito da una singola mitragliatrice LMG 08/15 "Spandau" calibro 7,92 mm con 500 colpi. Dopo il fallimento della versione E.IV che era armata con due armi anche sull'E.III vennero montate due mitragliatrici.

Impiego operativoModifica

La Fokker costruì 249 esemplari dell'E.III, 49 dei quali erano degli E.II portati durante le revisioni allo standard superiore. Il velivolo entrò in servizio sul fronte occidentale nel dicembre del 1915. Alcuni esemplari vennero forniti anche alla Marina Imperiale tedesca e all'Austria-Ungheria dove vennero assegnati sia all'Esercito che alla Marina. Anche la Turchia ricevette 22 velivoli basandoli in parte in Palestina, a Beer Sheba, e parte in Mesopotamia, dove presero parte all'assedio di Kut-Al-Amara.

UtilizzatoriModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, Londra, Putnam, 1962, ISBN 0-933852-71-1.
  • (EN) Peter Gray, Owen Thetford, German Aircraft of the First World War, 2nd edition, Londra, Putnam, 1970, ISBN 0-370-00103-6.
  • (DE) Günter Kroschel, Helmut Stützer, Die deutschen Militärflugzeuge 1910-18, Wilhelmshaven, Lohse-Eissing Mittler, 1977, ISBN 3-920602-18-8.
  • (DE) Heinz J. Nowarra, Die Entwicklung der Flugzeuge 1914–18, München, Lehmanns, 1959, ISBN non esistente.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2012004498