Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il significato automobilistico del termine, vedi Formula (automobilismo).

Una formula (dal latino formula diminutivo di forma: modo, norma, regola) è un'espressione matematica utilizzata per esprimere in maniera concisa ed inequivocabile le relazioni quantitative.

Indice

DescrizioneModifica

Una formula stabilisce un procedimento di calcolo combinando due o più grandezze mediante l'uso di opportuni operatori. Il linguaggio utilizzato nelle formule è quindi quello della matematica, che, per conferire generalità ai propri enunciati, si serve di simboli al posto di numeri.

Nelle discipline scientificheModifica

MatematicaModifica

Molte delle formule utilizzate più frequentemente sono uguaglianze o disuguaglianze. Esempi ben noti sono:

 ,

ove con p si intende il semiperimetro.

  • In economia la formula del montante ad interesse composto:   , in cui C è il capitale di partenza, i il tasso d'interesse, M il capitale montante e n il numero di anni.

Ci sono metodi diversi per ottenere una formula. È possibile per esempio partire da presupposti fondamentali (assiomi) per dedurne logicamente conseguenze esprimibili con formule. È anche possibile ricavare una formula dall'osservazione di dati ottenuti sperimentalmente, o dalla valutazione sistematica di informazioni con i metodi della statistica; in questo caso si parla di formula empirica.

ChimicaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Formula chimica.

In chimica la formula è semplicemente una sequenza codificata di abbreviazioni. Il caso più tipico è costituito dalla chimica, dove le abbreviazioni indicano gli elementi che concorrono alla formazione di un composto, per esempio H2O, formula chimica dell'acqua, in cui H indica l'idrogeno e O l'ossigeno.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica