Apri il menu principale
Francesco di Savoia-Racconigi
Marchese di Racconigi
Stemma
In carica 1459 –
1503
Predecessore Ludovico I
Successore Claudio
Trattamento Sua Altezza Reale
Altri titoli Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata
Governatore di Vercelli
Nascita Torino
Morte Racconigi, 1503
Dinastia Savoia-Racconigi
Padre Ludovico I di Savoia-Racconigi
Madre Alice de Montbel
Consorte Caterina di Seyssel
Religione Cattolicesimo

Francesco di Savoia-Racconigi (Torino, ... – Racconigi, 1503) fu marchese di Racconigi.

Indice

BiografiaModifica

Figlio di Ludovico I, marchese di Racconigi, e di sua moglie la nobildonna francese Alice de Montbel, Francesco nacque a Torino. Suo padre era figlio illegittimo di Ludovico di Savoia-Acaia ed aveva dato origine al ramo dei Savoia-Racconigi con l'ottenimento appunto del feudo di Racconigi dal genitore.

Alla morte del padre nel 1459 prese le redini della signoria ereditaria del genitore e la gestì in tranquillità, raggiungendo una posizione particolarmente influente anche nella politica internazionale grazie al matrimonio del figlio primogenito, Claudio con Ippolita Borromeo, figlia del conte di Arona. Alcuni anni dopo fu proprio Francesco ad approvare col figlio Claudio la cessione della dote di matrimonio di Ippolita ai duchi di Savoia per sostenere le spese belliche da loro intraprese contro la Confederazione Elvetica in sostegno alla politica di Carlo il Temerario, duca di Borgogna, per fini di alleanza. Durante questo periodo Francesco venne inoltre nominato governatore di Vercelli.

Quando al trono di Savoia salì però Carlo I alla morte prematura di suo fratello nel 1485, iniziò per i Savoia-Racconigi una periodo difficile, segnato da spaccature interne alla famiglia: da un lato il duca Carlo I, sobillato dai nobili di corte e dai suoi favoriti, decise di privare Claudio dei benefici ottenuti col suo predecessore, nonché di rispettare la garanzia sulla dote di Ippolita Borromeo, motivo che ovviamente inalberò notevolmente Claudio, mentre suo padre Francesco preferì schierarsi coi duchi di Savoia con l'intento di conservare i domini di famiglia. Se Claudio intraprese una guerra personale coi duchi portando dei propri uomini armati a difendere il castello di Sommariva che occupò militarmente contro il volere del padre, venendo sconfitto e costringendosi ad un'alleanza coi marchesi di Saluzzo (anch'essi in lite coi Savoia per questioni territoriali).

Filippo dal canto suo si arroccò a Racconigi e cercò di mantenerla saldamente anche quando suo figlio nel 1486 decise di assediarla, riuscendo a conquistarla assieme alla città di Pancalieri sino a quando queste non vennero liberate dall'esercito sabaudo che le restituì al possesso del duca di Savoia, il quale a sua volta la concesse nuovamente a Francesco solo nel 1493.

Con la morte del duca Carlo I di Savoia nel 1490, la moglie e reggente Bianca decise di riconciliarsi con Claudio, ristabilendo anche il suo rapporto col padre Filippo. Gli ultimi anni di reggenza della signoria di Racconigi furono per Francesco anni di tranquillità e vicinanza alla politica intrapresa dai Savoia.

Francesco morì a Racconigi nel 1503.

Matrimonio e figliModifica

Francesco sposò Caterina de Seyssel, già vedova dei nobili piemontesi Goffredo di Rivarolo e Goffredo Favria di Finale. La coppia ebbe i seguenti figli:

  • Claudio (m. 1521), marchese di Racconigi, governatore di Vercelli, sposò Ippolita Borromeo
  • Bernardino (m. 1526)
  • Annibale
  • Maria (m. 1510) sposò in prime nozze Goffredo di San Martino, in seconde nozze Goffredo di Savoia-Busca, in terze nozze Manfredo di Saluzzo di Carde

OnorificenzeModifica

AscendenzaModifica

Francesco di Savoia-Racconigi Padre:
Ludovico I di Savoia-Racconigi
Nonno paterno:
Ludovico di Savoia-Acaia
Bisnonno paterno:
Giacomo di Savoia-Acaia
Trisnonno paterno:
Filippo I di Savoia-Acaia
Trisnonna paterna:
Caterina de la Tour du Pin
Bisnonna paterna:
Margherita di Beaujeu
Trisnonno paterno:
Edoardo di Beaujeu, signore di Beaujeu
Trisnonna paterna:
Marie de Thil-en-Auxois
Nonna paterna:
?
Bisnonno paterno:
?
Trisnonno paterno:
?
Trisnonna paterna:
?
Bisnonna paterna:
?
Trisnonno paterno:
?
Trisnonna paterna:
?
Madre:
Alice di Montbel
Nonno materno:
Guy de Montbel, signore d'Entremonts
Bisnonno materno:
Jean de Montbel, signore d'Entremonts
Trisnonno materno:
Guillaume Montbel, signore d'Entremonts
Trisnonna materna:
Marguerite de Joinville
Bisnonna materna:
Béatrix de Thoire et Villars, signora di Montelier
Trisnonno materno:
Jean de Thoire et Villars, signore di Montelier
Trisnonna materna:
Agnès de Montagu
Nonna materna:
Catherine de Maubec
Bisnonno materno:
François de Maubec
Trisnonno materno:
Hugues de Maubec, signore di Maubec
Trisnonna materna:
Marguerite d'Anduze
Bisnonna materna:
Alix de Grolée
Trisnonno materno:
Jean de Grolée
Trisnonna materna:
Eléonore de Juis

NoteModifica