Apri il menu principale

Fulvio Bonomi

calciatore italiano
Fulvio Bonomi
Fulvio Bonomi.jpg
Fulvio Bonomi con la maglia della Cremonese (1984)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Centrocampista)
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Giovanili
Atalanta
Squadre di club1
1978-1979 Cremonese 28 (1)
1979-1981 Atalanta 67 (5)
1981-1985 Cremonese 123 (14)
1985-1987 Ascoli 61 (3)
1987-1989 Sampdoria 54 (7)
1989-1990 Cremonese 30 (1)
1990-1992 Messina 55 (3)
1992-1993 Arezzo 22 (2)
1993-1994 Entella ? (?)
Nazionale
1979-1980 Italia Italia U-21 3 (0)[1]
Carriera da allenatore
1993-1994EntellaJuniores
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Fulvio Bonomi (Seriate, 8 gennaio 1960) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

Dopo avere trascorso la trafila delle giovanili nell'Atalanta, approdò alla Cremonese nel 1978 quando questa squadra militava in Serie C1. Quell'anno disputò 28 partite e segnò un gol. L'anno successivo tornò all'Atalanta dove in due stagioni di Serie B disputò 67 partite mettendo a segno 5 gol.

Nella stagione 1981-1982 si trasferì alla Cremonese e in 67 partite di Serie B segnò 10 gol. Con la Cremonese fu promosso in Serie A e nella stagione 1983-1984 giocò 29 partite segnando un gol, con la squadra di Cremona che fu retrocessa in Serie B; in cadetteria, in 27 partite segnò altri 3 gol con la maglia grigiorossa.

Nel 1985 passò all'Ascoli di Boskov, in Serie B, giocando 36 partite e segnando 3 gol che aiutarono l'Ascoli alla conquista della promozione in Serie A. Nel 1986-1987 giocò 25 partite senza segnare.

Seguì Boskov alla Sampdoria dove in due stagioni di Serie A giocò 54 partite realizzando 7 gol. Nelle due stagioni a Genova giocò titolare fisso. Con la Sampdoria vinse due Coppe Italia e perse una finale di Coppa delle Coppe nel 1989 contro il Barcellona.

Tornò alla Cremonese e in Serie A nel 1989-1990 in 30 partite segnò un gol. Poi nel 1990 passò al Messina in Serie B e in due stagioni collezionò 55 presenze e mise a segno 3 gol. Concluse la sua carriera professionistica nell'Arezzo nella stagione 1992-1993 in Serie C1.

Poi continuò a giocare in campionati dilettantistici del cremonese, a parte un'esperienza nell'Entella Chiavari di cui fu anche allenatore dei juniores.[2] Allenò i ragazzi lavorando soprattutto nel settore giovanile della Cremonese.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Sampdoria: 1987-1988, 1988-1989
Ascoli: 1985-1986

Competizioni internazionaliModifica

Ascoli: 1986-1987

NoteModifica

  1. ^ Elio Corbani e Pietro Serina, op. cit. pg. 445
  2. ^ Balestri, p.46-47.

BibliografiaModifica

  • Elio Corbani, Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta - Vol 2, Bergamo, Sesaab, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.
  • Gianni Balestri, Rassegna del calcio dilettantistico ligure 1994, Genova, Genoa Service S.n.c., 1993.

Collegamenti esterniModifica