Funk melody

Funk melody
Origini stilistiche brazilian freestyle, teen pop, new funk
Origini culturali anni 2000, Brasile
Strumenti tipici drum machine, giradischi, campionatore, sintetizzatore, voce
Popolarità
Generi derivati
funk ostentação
Categorie correlate

Gruppi musicali funk melody · Musicisti funk melody · Album funk melody · EP funk melody · Singoli funk melody · Album video funk melody

Il funk melody è il risultato dell'evoluzione del freestyle brasiliano. Lo stile è basato su ritmi elettrici, ma con un focus lirico. È noto per essere diretto da donne artiste. Il cantante più popolare del funk melody era Perlla.[1]

Origine e EvoluzioneModifica

Per tutti gli anni 2000, il freestyle ha iniziato a perdere popolarità, anche in Brasile, quindi lo spazio è stato occupato dalla musica pop alla radio e dal funk carioca esplicitamente di Rio. Il genere è stato creato nel 2006, con l'obiettivo di riattivare la popolarità del genere riunendo elementi di musica pop e il "new funk", sottogenere del funk carioca.[2]

Prima generazione di funk melodyModifica

La cosiddetta funk melody di prima generazione è avvenuta nel 2006, con l'apparizione della cantante Perlla, che ha ottenuto il successo con brani come "Tremendo Vacilão" e ha venduto 100mila copie del suo primo album. Un altro esponente del tempo è stato MC Leozinho con i brani “Ela Só Pensa em Beijar (Se Ela Dança, Eu Danço)”.[3]

Seconda generazione di funk melodyModifica

Negli anni 2010, è emersa la seconda generazione di artisti del genere, adottando elementi di funk americano nelle loro canzoni con l'uso di strumenti come la chitarra elettrica. Roberto Carlos si è distinto con "Furdúncio" nel 2013. Da quel momento sono emerse altre canzoni del genere di altri artisti, come "Beijinho no Ombro" di Valesca Popozuda, "Hoje" e "24 Horas por Dia" di Ludmilla, "Pimenta" di MC Biel e "Falem de Mim" di Melody.[4]

Terza generazione di funk melodyModifica

All'inizio del 2017, DJ Marlboro, creatore di funk melody, ha adattato il genere con l'influenza di elementi di dancehall, reggae, hip hop e kuduro. Questo adattamento ha avuto una forte influenza strumentale sull'uso di sintetizzatori e drum machine, pur mantenendo l'evidente uso della chitarra elettrica.

NoteModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica