Giacomo Segre

militare italiano

Giacomo Segre (Saluzzo, 7 marzo 1839Chieri, 5 ottobre 1894) è stato un militare italiano.

Giacomo Segre
NascitaSaluzzo, 7 marzo 1839
MorteChieri, 5 ottobre 1894
Luogo di sepolturaChieri
Religioneebraica
Dati militari
Paese servitoFlag of the Kingdom of Sardinia (1848-1851).svg Regno di Sardegna
Italia Regno d'Italia
ArmaEsercito
AzioniPresa di Roma
voci di militari presenti su Wikipedia

Il 20 settembre 1870 partecipò, con il grado di capitano, alla Presa di Roma.

Il cannoneggiamento delle mura iniziò alle 5 di mattina del 20 settembre. Pio IX aveva minacciato di scomunicare chiunque avesse comandato di aprire il fuoco sulla città. La minaccia non sarebbe stata un valido deterrente per l'attacco, comunque l'ordine di cannoneggiamento non giunse da Cadorna bensì dallo stesso Giacomo Segre, comandante della 5ª batteria del IX° Reggimento, che, essendo ebreo, non sarebbe incorso in alcuna scomunica.

Il figlio Roberto seguì le sue orme arrivando a diventare generale.[1]

NoteModifica

  1. ^ Maurizio Ulturale, Roberto Segre, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 91, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2018. URL consultato il 21 settembre 2020.