Apri il menu principale

Gianfranco Martin

allenatore di sci alpino e ex sciatore alpino italiano

BiografiaModifica

Carriera sciisticaModifica

Sergente degli Alpini[1], fece parte della squadra nazionale dal 1987 al 1995[2]. Gareggiò in Coppa del Mondo per tre stagioni, dal 1992 al 1994, senza mai ottenere un piazzamento fra i primi dieci (migliori risultato due undicesimi posti in combinata); il suo primo risultato di rilievo fu il 29º posto nel supergigante di Val-d'Isère dell'8 dicembre 1991.

Il 13 gennaio 1992 ottenne il suo miglior piazzamento in Coppa del Mondo: l'11º posto nella combinata di Garmisch-Partenkirchen. Nella stessa stagione esordì ai Giochi olimpici invernali: ad Albertville 1992 vinse la medaglia d'argento nella combinata e si classificò 14º nella discesa libera e 12º nel supergigante. Due anni dopo, ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, fu invece 29º nello slalom gigante e 15º nella combinata.

Carriera da allenatoreModifica

Maestro di sci dal 1995 e allenatore federale dal 1996, è stato allenatore della nazionale paralimpica guidando anche la squadra che ha partecipato ai X Giochi paralimpici invernali di Vancouver 2010, durante i quali ha anche svolto il ruolo di commentatore per la rete televisiva italiana Sky Sport[2].

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 66º nel 1992

Campionati italianiModifica

OnorificenzeModifica

  Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 10 settembre 2009. Di iniziativa del presidente della Repubblica[1]
  Croce di bronzo al merito dell'Esercito
«Sottufficiale degli Alpini, dotato di preclare qualità morali e di eccellenti capacità professionali, tecniche e sportive, in occasione, delle XVI Olimpiadi Invernali svoltesi a Albertville (Francia), conseguiva un lusinghiero secondo posto nella specialità dello sci alpino, ottenendo la medaglia d’argento. Il prestigioso risultato frutto di accurata ed intensa preparazione fisica e psicologica, dimostrava serietà e le non comuni doti del Sottufficiale, quale depositario delle migliori tradizioni delle truppe di montagna. Chiaro esempio di dedizione allo sport, con la sua incrollabile volontà di vittoria contribuiva, con tale affermazione agonistica, ad elevare in un contesto internazionale il prestigio delle Forze Armate Italiane. Albertiville (Francia), 11 febbraio 1992»
— 6 maggio 1992[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Serg. Gianfranco Martin, su quirinale.it. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  2. ^ a b Profilo sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 3 ottobre 2014.
  3. ^ Sci alpino, l'albo d'oro della discesa maschile dei Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 1º aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Campionati Italiani Assoluti di sci alpino, l'albo d'oro del GS maschile, in fisi.org, 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Campionati Italiani di sci alpino, l'albo d'oro della combinata maschile, in fisi.org, 24 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).

Collegamenti esterniModifica