Apri il menu principale

Giovanni Maria Longinotti

Giovanni Maria Longinotti
Giovanni Maria Longinotti.jpg

Deputato del Regno d'Italia
Durata mandato 24 marzo 1909 –
9 novembre 1926
Legislature XXIII, XXIV, XXV, XXVI, XXVII
Gruppo
parlamentare
Popolare
Incarichi parlamentari
  • XXVI Legislatura
    Giunta per le elezioni (dal 18 novembre 1922 al 10 dicembre 1923)
Sito istituzionale

Sottosegretario al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale
Durata mandato 21 maggio 1920 –
2 giugno 1920

Sottosegretario al Ministero dell'Industria, del commercio e del lavoro
Durata mandato 21 maggio 1920 –
2 giugno 1920
Capo del governo Francesco Saverio Nitti
Legislature XXV

Sottosegretario al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale
Durata mandato 15 giugno 1920 –
4 aprile 1921
Capo del governo Giovanni Giolitti
Legislature XXV

Sottosegretario al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale
Durata mandato 4 luglio 1921 –
26 febbraio 1922
Capo del governo Ivanoe Bonomi
Gruppo
parlamentare
Socialista

Dati generali
Partito politico Popolare
Titolo di studio Laurea in chimica agraria
Professione Giornalista

Giovanni Maria Longinotti (Remedello, 12 settembre 1876Ronciglione, 13 maggio 1944) è stato un giornalista, politico e antifascista italiano.

BiografiaModifica

Laureato in chimica agraria a Parma fin da giovanissimo si impone come esponente di punta del movimento cattolico bresciano. Co-fondatore delle prime leghe bianche e unioni cattoliche del lavoro locali viene eletto per la prima volta deputato nel 1909, confermato poi nella carica fino al 1924. Fondatore della sede bresciana del Partito Popolare è stato più volte sottosegretario al commercio, al lavoro e alla previdenza sociale. Nel 1924 aderisce alla secessione dell'Aventino e viene dichiarato decaduto dal mandato parlamentare. Negli anni del regime si ritira a vita privata per tornare all'impegno politico nel 1944, anno in cui muore mentre si sta adoperando alla rifondazione di un partito di ispirazione cristiana con Luigi Sturzo e Alcide De Gasperi.

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN262213376 · SBN IT\ICCU\CUBV\094072 · WorldCat Identities (EN262213376