Apri il menu principale

Governo Giolitti V

55º Governo del Regno d'Italia
V Governo Giolitti
Giolitti2.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioGiovanni Giolitti
CoalizioneLiberali
Partito Popolare
Partito Socialista Riformista Italiano
Partito Radicale Italiano
Democratico-sociali
Indipendenti
LegislaturaXXV
Giuramento15 giugno 1920
Dimissioni4 luglio 1921
Governo successivoBonomi I
4 luglio 1921
Left arrow.svg Nitti II Bonomi I Right arrow.svg

Il Governo Giolitti V è stato in carica dal 15 giugno 1920 al 4 luglio 1921 per un totale di 384 giorni, ovvero 1 anno e 19 giorni.

Indice

Presidente del Consiglio dei ministriModifica

MinisteriModifica

Affari EsteriModifica

Ministro Carlo Sforza (Indipendente)

AgricolturaModifica

Ministro Giuseppe Micheli (Partito Popolare)

ColonieModifica

Ministro Luigi Rossi (Partito Radicale Italiano)

FinanzeModifica

Ministro Francesco Tedesco (Liberale) fino al 9 agosto 1920
Luigi Facta (Liberale) dal 10 agosto 1920 al 4 luglio 1921

Giustizia e Affari di CultoModifica

Ministro Luigi Fera (Democratico-sociale)

GuerraModifica

Ministro Ivanoe Bonomi (Partito Socialista riformista) fino al 1º aprile 1921
Giulio Rodinò (Partito Popolare) dal 2 aprile 1921 al 4 luglio 1921

Industria e commercioModifica

Ministro Giulio Alessio (Partito Radicale Italiano)

InternoModifica

Ministro Giovanni Giolitti (Liberale)

Lavori PubbliciModifica

Ministro Camillo Peano (Liberale)

Lavoro e Previdenza socialeModifica

Ministro Arturo Labriola (Democratico-sociale)

MarinaModifica

Ministro Giovanni Sechi (militare)

Poste e TelegrafiModifica

Ministro Rosario Pasqualino Vassallo (Liberale)

Pubblica IstruzioneModifica

Ministro Benedetto Croce (Liberale)

Terre liberate dal NemicoModifica

Ministro Giovanni Raineri (Liberale)

TesoroModifica

Ministro Filippo Meda (Partito Popolare) fino al 1º aprile 1921
Ivanoe Bonomi (Partito Socialista riformista) dal 2 aprile 1921 al 4 luglio 1921