Governo Giolitti V

55º Governo del Regno d'Italia

Il Governo Giolitti V è stato un governo in carica dal 16 giugno 1920[1] al 4 luglio 1921[2] per un totale di 375 giorni, ovvero 1 anno e 10 giorni. Adotta nei confronti degli scioperi e delle occupazioni del "Biennio rosso" una posizione attendista, tollerando però le aggressioni fasciste; è anche il governo che fa sgombrare i legionari di D'Annunzio da Fiume con la forza (cosiddetto "Natale di sangue"). In seguito alle elezioni del maggio 1921, il governo su una discussione sulla politica estera superò la votazione ma con una maggioranza esigua. Di conseguenza Giolitti si dimise.

Governo Giolitti V
Giolitti2.jpg
StatoItalia Italia
Presidente del ConsiglioGiovanni Giolitti
CoalizioneLiberali
Partito Popolare
Partito Socialista Riformista Italiano
Partito Radicale Italiano
Democratico-sociali
Indipendenti
LegislaturaXXV
Giuramento16 giugno 1920
Dimissioni27 giugno 1921
Governo successivoBonomi I
4 luglio 1921
Left arrow.svg Nitti II Bonomi I Right arrow.svg

Composizione del governo:

Composizione del governoModifica

Carica Titolare Sottosegretari
Presidenza del Consiglio dei ministri Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio
Presidente del Consiglio dei ministri   Giovanni Giolitti (UL)
Ministero Ministri Sottosegretari di Stato
Affari esteri   Carlo Sforza (Ind.)
Interno   Giovanni Giolitti (UL)
Agricoltura   Giuseppe Micheli (PPI)
Industria e Commercio   Giulio Alessio (PRI)
Lavoro e Previdenza Sociale   Arturo Labriola (PDSI)
Colonie   Luigi Rossi (PRI)
Finanze   Francesco Tedesco (UL)

(fino al 9 agosto 1920)

  Luigi Facta (UL)

(dal 10 agosto 1920)

Tesoro   Filippo Meda (PPI)

(fino al 1º aprile 1921)

  Ivanoe Bonomi (PSRI)

(dal 2 aprile 1921)

Giustizia e Affari di Culto   Luigi Fera (PDSI)
Guerra   Ivanoe Bonomi (PSRI)

(fino al 1º aprile 1921)

  Giulio Rodinò (PPI)

(dal 2 aprile 1921)

Lavori Pubblici   Camillo Peano (UL)
Marina   Giovanni Sechi (Ind.)
Poste e Telegrafi   Rosario Pasqualino Vassallo (UL)
Pubblica Istruzione   Benedetto Croce (UL)
Terre liberate dal nemico   Giovanni Raineri (UL)

NoteModifica

  1. ^ Il giuramento in Quirinale e l'assunzione dei dicasteri, su archiviolastampa.it, La Stampa, 17 giugno 1920, p. 1.
  2. ^ Le accoglienze, su archiviolastampa.it, 5 luglio 1921.
  3. ^ Sottosegretario per la Marina Mercantile, i Combustibili e l'Aeronautica
  4. ^ Sottosegretario per l'Assistenza Militare e le Pensioni di Guerra
  5. ^ Sottosegretario per le Antichità e le Belle Arti